rotate-mobile
Domenica, 27 Novembre 2022
Il fatto / San Felice Circeo

Rubata l’anta di ingresso di una chiesa, 49enne scoperto colpisce un carabiniere con un masso

L’intervento dei militari in seguito al furto con la refurtiva trovata nel garage dell’uomo poi arrestato dopo aver anche aggredito i carabinieri, uno dei quali è stato ferito alla testa

Un uomo di 49 anni è stato arrestato dai carabinieri di San Felice Circeo per resistenza a Pubblici Ufficiali e lesioni aggravate; ma l’uomo è chiamato a rispondere anche del reato di ricettazione di bene culturale ecclesiastico, condotta recentemente contemplata nel Codice Penale. 

I fatti sono accaduti nei giorni scorsi nella città sul litorale pontino dove gli uomini dell’Arma sono intervenuti dopo aver ricevuto la denuncia del furto di un’anta del portone di ingresso della Chiesa di San Felice Martire, un bene da ritenersi “culturale” secondo il D.Lgs 42/2004, proprio perché di natura ecclesiastica. 

Le immediate indagini condotte dai carabinieri si sono indirizzate subito verso un soggetto del luogo; idopo qualche ora, infatti, i militari hanno rinvenuto la refurtiva nascosta in un garage di sua proprietà. Vistosi scoperto, l’uomo ha iniziato ad invenire contro i carabinieri dando in escandescenze ed aggredendoli fisicamente, anche con un grosso masso con cui è riuscito a colpirne uno di loro alla testa. Il 49enne alla fine è stato immobilizzato anche grazie all’ausilio del personale sanitario intervenuto per sedarlo. 

L’autorità Giudiziaria ha disposto per l’uomo gli arresti domiciliari, in attesa di rito direttissimo, fissato per la mattina di domani. I carabinieri hanno dovuto invece fare ricorso alle cure mediche. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubata l’anta di ingresso di una chiesa, 49enne scoperto colpisce un carabiniere con un masso

LatinaToday è in caricamento