rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Cronaca

Ladri di bancomat: rubano le carte e le svuotano: denunciati 3 giovani

Vittima un commerciante di Latina a cui i tre, durante un furto nella sua auto in via del Lido, hanno rubato le carte che poi hanno usato per fare shopping e prelievi. Incastrati dalle telecamere di videosorveglianza

Sono stati incastrati dai filmati delle videocamere di sorveglianza e identificati quali i responsabili di un furto ai danni di un commerciante del capoluogo. La polizia postale al termine delle indagini è arrivata così a tre giovani residenti a Latina – due ragazzi e una ragazza – tutti di età compresa tra i 18 e 25 anni, legati tra di loro da rapporti di parentela e già noti alle forze dell’ordine anche perché figli di pregiudicati con il vizio dei colpi nelle auto.

Le indagini sono state avviate ad inizio febbraio, dopo la denuncia del commerciante di 66 anni per un furto subito all'interno della sua auto che aveva parcheggiato nell'area di sosta dell'autolavaggio su via del Lido. Durante il furto gli erano state portate via, anche due carte bancomat.

Per gli uomini della polizia postale non è stato difficile arrivare ai tre ragazzi: gli accertamenti si sono concentrati subito su una serie di prelievi eseguiti presso alcuni sportelli delle poste di Latina e dei borghi, su alcuni rifornimenti di carburante in un’area di servizio e su acquisti nei negozi del centro commerciale Latinafiori effettuati dai ladri dopo il furto che hanno svuotato così le carte con una spesa di circa 2mila euro interamente addebitato sul conto corrente della stessa vittima.

Una mano alle indagini, poi l’hanno data anche le immagini delle telecamere di videosorveglianza installate nei pressi delle agenzie postali dove sono stati effettuati i prelievi e del centro commerciale attraverso le quali è stato possibile ricostruire gli spostamenti dei tre giovani che sono così stati denunciati per concorso in ricettazione e indebito utilizzo di carte bancomat.

Per questo ancora una volta, la polizia postale “raccomanda a tutti titolare di carte bancomat di non lasciare mai incustoditi i propri supporti evitando nella maniera più assoluta di dare ad altri la possibilità di rintracciare i relativi codici segreti Pin”. In questo caso, infatti, la scaltrezza degli autori è stata dimostrata dall’essere riusciti a risalire ai codici segreti Pin che la vittima credeva di aver ben camuffato su un’agendina insieme ad altri numeri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri di bancomat: rubano le carte e le svuotano: denunciati 3 giovani

LatinaToday è in caricamento