Cronaca Lungomare Giovanni Caboto

Anziano buca la gomma dell'auto, tre giovani gli offrono aiuto e lo derubano

Denunciati tre napoletani, hanno rubato carte di credito e acquistato 4 smartphone. Nuovo tipo di truffa, sarebbero stati loro a bucargli la ruota per poi far finta di aiutarlo

Le ultime tipologie di raggiro erano la cosiddetta truffa dello specchietto e quella delle chiavi, la prima consistente nel lancio di un sasso verso un'auto in corsa, fingendo un impatto tra due auto, la seconda distrarre con la scusa delle chiavi cadute una donna che si accinge ad entrare in macchina per poi sottrarle la borsa.

Quella compiuta ieri a Gaeta, invece, secondo i carabinieri potrebbe essere un nuovo tipo di truffa, della ruota bucata. Vittima un anziano di 73 anni, che si trovava sul Lungomare Caboto, intento a sostituire una ruota bucata.

L'uomo è stato avvicinato da tre giovani napoletani, che fingendo di volerlo aiutare, gli hanno sottratto carte di credito bancarie e postali.

Le carte sono state utilizzate subito dopo per acquistare 4 smartphone per un valore di 2mila euro. Immediati gli accertamenti dei carabinieri che sono riusciti a rintracciare i giovani e a denunciarli. Secondo i militari potrebbero essere stati loro stessi a perforare la gomma per poi mettere in atto il piano del finto aiuto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziano buca la gomma dell'auto, tre giovani gli offrono aiuto e lo derubano

LatinaToday è in caricamento