Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Aprilia

Rubano il cellulare ad una donna, poi minacciano di morte i testimoni: due arresti e due denunce

In manette due minorenni che con astuziaa avevano asportato il telefonino dalla tasca del cappotto di una donna, minacciando poi i testimoni. Deferiti anche altre due coetanei considerati i complici. I fatti ad Aprilia

Rubano il cellulare ad una donna, poi dopo essersi accorti che alcune persone avevano notato tutto hanno minacciato di morte i testimoni. Due giovani minorenni di nazionalità romena, domiciliati ad Ardea, sono stati arrestati mentre altri due coetanei sono stati denunciati.

I fatti sono accaduti ad Aprilia dove i quattro sono stati fermati dai carabinieri impegnati in un servizio di prevenzione e repressione dei reati contro la persona ed il patrimonio presso le stazioni ferroviarie.

Come ricostruito dai militari, i due minorenni arrestati con astuzia hanno prelevato il telefono cellulare dalla tasca del cappotto di una donna. Una scena a cui hanno assistito alcuni testimoni che si sono visti minacciare di morte dai due giovani, ma che comunque hanno raccontato tutto ai carabinieri.

I due ragazzi finiti in manette sono stati trasferiti presso il centro di prima accoglienza di Roma, a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minori della capitale, mentre gli altri due minorenni, denunciati perché considerati complici nel furto, sono stati affidati agli esercenti la potestà genitoriale. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubano il cellulare ad una donna, poi minacciano di morte i testimoni: due arresti e due denunce

LatinaToday è in caricamento