Ruba un televisore, 30enne arrestato per furto. Incastrato dai tatuaggi

L’uomo intercettato presso la sua abitazione dalla polizia poco dopo il furto nel supermercato Conad di viale Nervi dove l’uomo aveva rubato un televisore Samsung da 32” dandosi poi alla fuga

Un 30enne di origini francesi, con numerosi precedenti penali, è stato arrestato oggi per furto aggravato dalla polizia a Latina. Il ragazzo, incastrato dai tatuaggi, è considerato il responsabile di un furto messo a segno nel supermercato Conad di viale Pier Luigi Nervi.

Ad allertare intorno alle 10 di questa mattina il 113 una chiamata con cui veniva segnalato il colpo all’interno dell’esercizio commerciale. Giunti sul posto gli uomini della Squadra Volante hanno raccolto la testimonianza del direttore del supermercato; quest’ultimo ha riferito che poco prima un ragazzo aveva rubato un televisore marca Samsung da 32”, dandosi a precipitosa fuga.

Inseguito fino al parcheggio esterno da alcuni dipendenti il ladro era comunque riuscito a far perdere le sue tracce mentre scappava verso il Palazzo di Vetro, ma senza televisore che, forse consegnato ad un complice.

Dagli immediati accertamenti effettuati, dalle immagini delle telecamere di sorveglianza e dalle testimonianze dei dipendenti, i poliziotti sono presto riusciti a risalire alla identità del ragazzo, con evidenti tatuaggi sul collo e sulla guancia.

Messasi subito sulle sue tracce, la Volante è riuscito presto a rintracciarlo nei pressi della sua abitazione, poco distante dal luogo dove era avvenuto il furto. Condotto presso gli Uffici della Questura il 30enne è stato sottoposto a fotosegnalamento e dopo le formalità di rito, su disposizione dell’Autorità giudiziaria, è stato trattenuto presso le camere di sicurezza, in attesa del processo per direttissima fissato per mercoledì 30 dicembre.

Il 30enne è stato anche denunciato per minaccia aggravata in riferimento ad un episodio avvenuto ieri nel supermercato Panorama quando, armato di coltello, ha minacciato il personale della sicurezza, allontanandosi prima dell’arrivo della Polizia. Lo stesso veniva infatti riconosciuto sia nei tratti somatici che per la descrizione fornita dalla parte lesa in merito ai tatuaggi che lo stesso presenta sul collo e sullo zigomo sinistro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al lido di Latina: carabiniere si toglie la vita con un colpo di pistola

  • Il paziente piange, l'infermiera del reparto covid si ferma e lo rassicura. Lo scatto diventa virale

  • Coronavirus Latina: lutto nell’Arma dei Carabinieri, muore l’appuntato Alessandro Cosmo

  • Coronavirus: Lazio in zona arancione. Nuove restrizioni anche per la provincia di Latina

  • Coronavirus Latina, altra impennata: 382 nuovi casi in provincia. Un decesso

  • Coronavirus Latina: in provincia sono 147 i nuovi casi. Altri tre decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento