Furto da Sport85: in fuga con gli abiti rubati, bloccata e arrestata dalla polizia

La donna di 41 anni aveva rubato abiti sportivi griffati per un valore di 550 euro tentando poi di scappare. Recuperata la refurtiva nascosta in una borsa schermata

E’ stata bloccata ed arrestata mentre tentava la fuga dopo aver rubato all’interno del negozio Sport85: in manette una donna di 41 anni di origini romene. 

La richiesta di intervento al 113 è arrivata intorno alle 13.30 di ieri, venerdì 17 agosto, da parte dell’attività commerciale che aveva appena subito il furto. Una donna, dopo aver superato le barriere antitaccheggio aveva infatti fatto scattare l’allarme: sentitasi scoperta si è quindi data alla fuga con la refurtiva. L’addetto alla vigilanza del negozio, però, non l’ha mai persa di vista inseguendola a distanza permettendo agli agenti della Squadra Volante prontamente intervenuti, di bloccarla a non poca distanza dall’esercizio commerciale. 

Dagli accertamenti è risultato che la 41enne aveva rubato abbigliamento sportivo griffato per un valore di 550 euro nascondendolo all’interno di una borsa schermata che è poi stata sequestrata dalla polizia mentre la refurtiva è stata riconsegnata al titolare del negozio. 

La donna, pluripregiudicata per reati specifici e attualmente sottoposta ad obbligo di firma per medesimo reato, dopo le formalità di rito è stata arrestata per furto aggravato. E’ stata trattenuta nelle camere di sicurezza della Questura in attesa del rito direttissimo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenta lite all’autolavaggio, tre arresti per tentato omicidio. Pestato un 48enne

  • "Certificato pazzo" in cambio di soldi: un medico della Asl al centro del "sistema"

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: “Ho deciso di collaborare per non essere ammazzato"

  • Morto dopo un inseguimento notturno di una ronda, processo davanti alla Corte di Assise per omicidio

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: minacce anche per controllare il prezzo del pesce al mercato

  • "Certificato pazzo", primi interrogatori: un'arrestata ascoltata in ospedale

Torna su
LatinaToday è in caricamento