Cronaca Agora / Via Toscana

Cinque pistole rubate in una villetta, un arresto. Si cercano le armi

Il furto era avvenuto in un'abitazione di via Toscana. Svolta nelle indagini grazie alle impronte lasciate dallo straniero rintracciato oggi in un appartamento di via Monti

Sono state le impronte digitali a dare una svolta alle indagini sul furto avvenuto lo scorso 4 marzo in un’abitazione di via Toscana a Latina. All’interno di una villetta erano state portate via cinque pistole regolarmente detenute dal proprietario e ora la polizia è riuscita ad individuare l’autore ed arrestarlo.

Si tratta di un tunisino di 42 anni, con precedenti specifici in materia di furti e sostanze stupefacenti.

Era riuscito a guadagnarsi l’accesso alla villetta forzando una piccola finestra di accesso al locale garage e, dopo aver messo a soqquadro tutte le stanze, aveva preso di mira una cassaforte dove erano custodite le cinque pistole.

Nel corso del sopralluogo di Volante e Scientifica era stato individuato e analizzato un contenitore posto su uno dei mobili e aveva rilevato impronte digitali.

Dalle indagini dattiloscopiche era emerso il profilo del 42enne, con precedenti, disoccupato e senza fissa dimora.

Lo straniero è stato rintracciato in un’abitazione di Via Monti, e condotto in carcere. Le indagini proseguono per rintracciare le armi che non sono state rinvenute al momento dell’arresto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinque pistole rubate in una villetta, un arresto. Si cercano le armi

LatinaToday è in caricamento