rotate-mobile
Cronaca Terracina / Via Anxur

Terracina, ladri al cimitero: rubati vasi di rame posti sulle tombe

Nuova incursione di malviventi nel camposanto di via Anxur: un altro ignobile gesto dopo quello commesso ai danni di una cappella privata, dalla quale era stato divelto un cancello di bronzo

I ladri, in tempi di crisi, non lasciano in pace nemmeno i morti. Succede a Terracina, dove nell'arco di pochi giorni è stato messo a segno il secondo furto ai danni del cimitero comunale di via Anxur. Prima un cancello in bronzo portato via a una cappella privata, ora un serie di vasi di rame razziati dalle rispettive tombe.

Ad accorgersi della nuova incursione dei ladri nel camposanto sono stati questa mattina i dipendenti del Comune di Terracina che custodiscono il cimitero cittadino, i quali hanno immediatamente avvertito i carabinieri della locale stazione e in seguito sporto formale denuncia dell’accaduto.

La banda di lestofanti ha razziato buona parte dei vasi in rame posti sui loculi e sulle tombe situate nella parte più antica del sacro luogo. Il danno del furto ammonta a diverse migliaia di euro.

Non è la prima volta che il cimitero di Terracina è preso di mira da sconsiderati ladri di oggetti sacri: nei giorni scorsi ignoti trafugatori avevano scardinato e portato via un cancello di bronzo pesante oltre ottanta chilogrammi da una cappella di proprietà di una nota famiglia del luogo.

Sul fatto indagano i carabinieri della stazione di Terracina.

Un episodio simile era avvenuto lo scorso aprile presso il cimitero di Castelforte, dove quattro persone erano state sorprese a rubare rame.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terracina, ladri al cimitero: rubati vasi di rame posti sulle tombe

LatinaToday è in caricamento