Cronaca

Maxi furto di rame, senz’acqua cinque comuni della provincia

Disagi a Priverno, Prossedi, Maenza, Roccagorga e Roccasecca dei Volsci, ma anche a Villa Santo Stefano. Rubati nella notte 600 metri di cavi di rame; predisposto un servizio sostitutivo con autobotti

Ingente furto di rame lascia a secco sei comuni, di cui 5 della provincia pontina. È quanto sta accadendo da questa mattina presto quando è stato scoperto il furto e i tecnici di Acqualatina sono a lavoro per ripristinare il normale funzionamento dell’impianto e attivare il servizio sostitutivo.

Secondo quanto accertato, nella notte sarebbero stati rubati 600 metri di cavi di rame presso l’impianto di produzione “Fiumicello” compromettendone il funzionamento; senz’acqua i comuni di Priverno, Prossedi, Maenza, Roccagorga, Roccasecca dei Volsci e Villa Santo Stefano.

“I tecnici Acqualatina – spiega la società - sono al lavoro dalle prime ore della mattina per ripristinare l’operatività dell’impianto e reperire i mezzi sostitutivi necessari a sopperire ai disagi in corso. La soluzione tecnica prevede un ripristino provvisorio attraverso l’attivazione di gruppi elettrogeni, per poi passare alla soluzione definitiva attraverso l’installazione dei nuovi cavi”.

Predisposti comunque autobotti e serbatoi fissi, posti a servizio sostitutivo per tutta la durata dei disagi:
-    Priverno verrà posizionata un’autobotte nei pressi di Porta Romana;
-    Roccagorga verrà posizionata un’autobotte in Piazza VI gennaio;
-    Maenza verrà posizionata un’autobotte in Piazza Santa Reparata;
-    Prossedi verrà posizionato un serbatoio Piazza Umberto I;
-    Roccasecca dei Volsci verrà posizionato un serbatoi Piazza Umberto I;
-    Villa Santo Stefano, invece, il ripristino provvisorio, attraverso l’attivazione di gruppi elettrogeni, è previsto nelle prime ore del pomeriggio.

“Sarà cura della Società fornire prontamente informazioni in merito all’evolversi degli eventi" conclude Acqualatina che nel frattempo ha provveduto a sporgere regolare denuncia ai carabinieri.

AGGIORNAMENTI - Alle 17 di oggi la società Acqualatina ha comunicato che i lavori sono stati ultimati e l'impianto di "Fiumicello" è funzionante. "I tecnici del Gestore, infatti - si legge nella nota , al lavoro sin dalle prime ore di oggi, sono riusciti a riavviare la centrale di produzione grazie all’attivazione di gruppi elettrogeni temporanei, in attesa della soluzione definitiva, che prevede l’installazione di nuovi cavi elettrici, in programma per domani".

Si conferma, ad ogni modo, la presenza di mezzi sostitutivi attivi fino alle ore 21:00, così come comunicato precedentemente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi furto di rame, senz’acqua cinque comuni della provincia

LatinaToday è in caricamento