Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Ancora un furto di rame, treni di nuovo in ritardo e lunghe attese

Il terzo episodio questa settimana e il sesto in poco più di 10 giorni. Rubati cavi di rame sulla tratta Roma-Napoli via Formia con rallentamenti anche in provincia e i pendolari costretti a lunghe attese alla stazione

Sono esasperati. I pendolari pontini anche questa mattina sono stati costretti di nuovo a lunghe attese alla stazione: a causa di un furto di rame, infatti, la circolazione ha subito rallentamenti e i treni ancora una volta hanno accumulato ritardi.

Un episodio che negli ultimi 10 giorni - vuoi per il maltempo, vuoi per per il solito furto di odor rosso - si è ripetuto altre cinque volte prima di oggi.

I disagi da questa notte quando ignoti hanno rubato cavi di rame lungo la tratta Roma-Napoli via Formia; i rallentamenti al traffico ferroviario si sono concentrati tra Sessa Aurunca-Roccamonfina e Falciano-Mondragone-Carinola con ripercussioni anche sulla provincia di Latina e i pendolari pontini.

I treni, come fanno sapere da Trenitalia hanno registrato ritardi fino a 30 minuti. E' il terzo caso dall'inizio della settimana, episodi simili si sono registrati anche nella notte tra lunedì e martedì e nella giornata precedente.

"L’asportazione di rame non comporta nel modo più assoluto problemi di sicurezza alla circolazione dei treni, ma solo rallentamenti e ritardi - precisa in una nota l'azienda -. La sottrazione del materiale, infatti, provoca l’attivazione istantanea dei sistemi di sicurezza che governano le tecnologie in uso nella gestione del traffico ferroviario, con arresto immediato dei treni".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora un furto di rame, treni di nuovo in ritardo e lunghe attese

LatinaToday è in caricamento