rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Borgo Sabotino

Trovati con 250 chili di cavi di rame, blitz della polizia a Sabotino

Arrestati tre uomini scoperti a spellare l'ingente quantitativo di cavi di rame rubati presso un impianto fotovoltaico di Pontinia. L’irruzione della polizia in un casolare; i tre presi dopo la fuga nelle campagne

Sono stati scoperti proprio mentre erano intenti a spellare cavi di rame. Così tre cittadini di nazionalità romena di 32, 34 e 43 anni nella mattinata di ieri sono stati arrestati dalla polizia.

Il blitz degli uomini della squadra mobile in un casolare abbandonato nei pressi della centrale nucleare di Borgo Sabotino al termine di un’articolata indagine.

All’interno della struttura i tre stranieri sorpresi mentre spellavano 250 chili di cavi di rame; inutile per loro la fuga nelle campagne circostanti; dopo un breve inseguimento sono stati bloccati e sottoposti a fermo di indiziato di delitto, d’intesa con il sostituto procuratore Eleonora Tortora.

Per loro l’accusa è di ricettazione in concorso ; secondo i primi accertamenti il materiale sarebbe stato rubato in un impianto fotovoltaico a Pontinia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovati con 250 chili di cavi di rame, blitz della polizia a Sabotino

LatinaToday è in caricamento