Sorpresi mentre rubano vestiti da Oviesse: in 3 finiscono in manette

Avevano manomesso le placche antitaccheggio e nascosto la merce agguantata dagli scaffali: tre stranieri arrestati sul fatto a Latinafiori

Colti in flagranza di reato dopo aver manomesso le placche antitaccheggio e aver nascosto alcuni capi d'abbigliamento per trafugarli senza dare nell'occhio. Ma i tre “manolesta” erano stati già notati dai dipendenti del negozio Oviesse del centro commerciale Latinafiori e il tentativo di furto è finito con il loro arresto.

L'episodio è avvenuto nel tardo pomeriggio. Tre giovani di nazionalità rumena sono finiti in manette, grazie all'intervento dei carabinieri della stazione del capoluogo pontino, dopo esser stati sorpresi a rubare. Si tratta di un 20enne e un 22enne, in Italia senza fissa dimora, e un 28enne residente nel capoluogo.

I tre ladri da boutique, dopo aver manomesso le placche antitaccheggio del negozio Oviesse, avevano sottratto alcuni capi di abbigliamento del valore di 300 euro, poi recuperati dai militari e restituiti ai legittimi proprietari.

Gli arrestati sono stati trattenuti nelle camere di sicurezza del comando dei carabinieri di Latina e di Aprilia, in attesa di essere processati domani mattina con rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Furti di auto col trucco dello "spinotto": confessa uno dei ladri della banda

  • Violenta lite all’autolavaggio, tre arresti per tentato omicidio. Pestato un 48enne

  • "Certificato pazzo" in cambio di soldi: un medico della Asl al centro del "sistema"

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: “Ho deciso di collaborare per non essere ammazzato"

  • Morto dopo un inseguimento notturno di una ronda, processo davanti alla Corte di Assise per omicidio

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: minacce anche per controllare il prezzo del pesce al mercato

Torna su
LatinaToday è in caricamento