menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gaeta, controlli anti covid sulla movida: chiusi cinque locali, multati giovani senza mascherina

Raffica di ispezioni e verifiche tra pub, bar, ristoranti e locali pubblici della cittadina del sud pontino. Sequestrati anche due etti di stupefacente

Controlli intensificati nel fine settimana a Gaeta, da parte del commissariato di polizia, carabinieri, polizia locale e reparto Prevenzione crimine Lazio insieme alle unità cinofile di Nettuno. L'obiettivo prevenire fenomeni di illegalità e vigilare sulla movida. Le verifiche hanno riguardato in particolare le zone del centro cittadino, con particolare attenzione a bar, esercizi di ristorazione, pub ed altri locali autorizzati, con il preciso intento di far mantenere la giusta distanza di sicurezza anti covid e il regolare e corretto utilizzo dei dispositivi di sicurezza.

Giovani multati perché senza mascherina

Nel corso dell’attività sono stati controllati 61 esercizi commerciali, cinque dei quali sono stati sottoposti a chiusura immediata per 5 giorni perché non avevano attutato i protocolli di sicurezza necessari per contrastare il rischio di contagio previsti per i locali pubblici, mentre altri 5 sono stati sanzionati per altrettante violazioni amministrative. Numerosi giovani sono stati inoltre multati per il mancato rispetto del distanziamento sociale e per non aver utilizzato la mascherina all’interno dei locali.

Controlli antidroga: sequestrati due etti di stupefacenti

Con l’ausilio del cane antidroga Isco, sono stati rinvenuti e sottoposti a sequestro circa 200 grammi di sostanza stupefacente tra hashish e marijuana. Un grammo è stato trovato indosso ad un ragazzo che è stato segnalato alla competente Prefettura per l’applicazione della relativa sanzione amministrativa, oltre 10 grammi sono stati rinvenuti in una cassetta delle condutture del gas che si trova all’esterno di un noto locale di “Gaeta vecchia” frequentato da numerosissimi giovani ed infine circa 180 grammi sono stati rinvenuti a seguito di 4 perquisizioni domiciliari effettuate nei confronti di altrettanti soggetti e uno di questi nella circostanza è stato tratto in arresto.

Il bilancio dei controlli

Un’altra persona, di origini moldave, invece, è stata denunciata per aver rifiutato di fornire le proprie generalità e per minaccia a pubblico ufficiale. Nel corso della stessa operazione sono stati effettuati 14 posti di controllo, identificate oltre 500 persone, fermati 200 autoveicoli e sono state elevate numerose contravvenzioni per violazioni al codice della strada, ritirati 6 documenti di guida e sequestrati 4 veicoli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento