Cronaca Gaeta

Noleggio imbarcazioni da diporto, scoperta un'evasione da 160mila euro

Il risultato dei controlli della Guardia di finanza sulle attività degli armatori privati anche sulle isole pontine. Multe per 47mila euro

160 mila euro non dichiarati per il noleggio di imbarcazioni da diporto. E’ questo il bilancio dei controlli effettuati dal Reparto operativo aeronavale della Guardia di finanza di Civitavecchia nei primi mesi del 2024.

Le verifiche delle Fiamme gialle hanno riguardato in particolare circa 250 dichiarazioni preventive di inizio attività di noleggio imbarcazioni da diporto in forma occasionale presentate, negli anni passati, dagli armatori privati alle Capitanerie di porto di Gaeta e Roma. In particolare, la IV Squadra unità navali di stanza sulle isole pontine ha svolto un sistematico lavoro di analisi info-investigativa ed ha verificato i dati con le dichiarazioni dei redditi degli armatori. I controlli incrociati sulle banche dati in uso alla Guardia di Finanza hanno permesso di individuare somme non dichiarate per un complessivo di circa 160 mila euro. Praticamente alcune società operanti nel settore del noleggio nautico utilizzavano in modo difforme le imbarcazioni di proprietà esercitando, di fatto, l’attività di noleggio mentre erano autorizzate ad esercitare solo l’attività di locazione. Le società in argomento sono state sanzionate per circa 47 mila euro. 

Con l’approssimarsi della stagione estiva, sarà intensificata l’attività dei controlli fiscali nella materia del noleggio e della locazione nautica, mettendo ordine in un settore delicato, come il diporto nautico, ove esistono sacche di silente evasione fiscale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Noleggio imbarcazioni da diporto, scoperta un'evasione da 160mila euro
LatinaToday è in caricamento