Protestano per la chiusura dei loro locali ma la manifestazione non è autorizzata: denunciati in 15

E' successo a Gaeta. Si tratta di titolari e dipendenti di esercizi pubblici che erano stati chiusi per violazione delle normative anti covid

Avevano organizzato una manifestazione di protesta non autorizzata: 100 persone in piazza contro i provvedimenti di chiusura dei propri locali adottati dalla polizia per violazione delle normative anticovid. E' accaduto nella città di Gaeta, dove i carabinieri hanno ora denunciato in stato di libertà 15 persone residenti tra Formia e Gaeta ritenute responsabili di aver organizzato la protesta senza autorizzazione, di disturbo delle occupazioni e del riposo delle persone, molestia alle persone, violazione delle disposizioni relative a riunioni pubbliche e assembramenti.

Si tratta appunto di titolari e dipendenti di esercizi e locali pubblici della cittadina che nella notte tra il 9 e 10 agosto scorsi avevano appunto promosso la manifestazione come risposta alla chiusura dei propri locali, senza però aver ottenuto i permessi necessari. Alla protesta avevano partecipato un centinaio di persone. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al lido di Latina: carabiniere si toglie la vita con un colpo di pistola

  • Il paziente piange, l'infermiera del reparto covid si ferma e lo rassicura. Lo scatto diventa virale

  • Coronavirus Latina: lutto nell’Arma dei Carabinieri, muore l’appuntato Alessandro Cosmo

  • Coronavirus Latina, altra impennata: 382 nuovi casi in provincia. Un decesso

  • Coronavirus: Lazio in zona arancione. Nuove restrizioni anche per la provincia di Latina

  • Coronavirus Latina: in provincia sono 147 i nuovi casi. Altri tre decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento