menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gaeta, disincagliata la “Signora del Vento”. Aperta un’inchiesta amministrativa

La visita oggi del Direttore marittimo del Lazio. Leone: “Inchiesta amministrativa della Guardia Costiera per accertare eventuali responsabilità per i danni”

C’è stata questa mattina a Gaeta la visita da parte del Capitano di Vascello Vincenzo Leone, Direttore marittimo del Lazio per fare il punto sulla "Signora del Vento", la nave scuola dell’Istituto Nautico “Caboto” fortemente danneggiata dal maltempo che nel fine settimana si è abbattuto sulla provincia pontina. 

Leone, prima di incontrare la stampa, ha volturo osservare di persona i danni riportati dal veliero nella notte tra sabato 16 e domenica 17 novembre. Alla conferenza, insieme al comandate regionale della Guardia Costiera, erano presenti anche il comandante della Capitaneria di porto di Gaeta, Federico Giorgi e la Dirigente dell’Istituto Nautico, Maria Rosa Valente; durante l’incontro è stato fornito un quadro completo dell’attività che è stata svolta per dare assistenza alla "Signora del Vento".

Il comandante Leone ha voluto innanzitutto ringraziare i servizi tecnico nautici – rimorchiatori, ormeggiatori, piloti del porto e sommozzatore – e le maestranze private che, insieme ai militari della Guardia Costiera, si sono adoperati senza sosta per mettere in sicurezza la nave, evitando ulteriori danni.

Nave disincagliata

Intorno alle 22 di ieri sera, infatti, lo sforzo congiunto di tutti, con un impiego continuo di personale e mezzi, è riuscito a disincagliare dal basso fondale la "Signora del Vento", consentendole di raggiungere, autonomamente, l’ormeggio presso il Deposito Pol/Nato della Marina Militare. La nave, è stato spiegato, rimarrà temporaneamente ormeggiata alla Banchina Cittadella, messa eccezionalmente a disposizione dal Comando marittimo sud  di Taranto, in attesa della procedura che consentirà al veliero di raggiungere il cantiere navale che sarà individuato per eseguire i successivi lavori di riparazione.

Inchiesta amministrativa

Il comandante Leone, pur confermando “l’eccezionalità degli eventi naturali che sono stati registrati nelle acque del Golfo, provocando danni anche ad altre unità navali”, ha confermato che è in corso da parte della Guardia Costiera di Gaeta “una inchiesta amministrativa finalizzata ad accertare eventuali responsabilità per i danni subiti dalla 'Signora del Vento'”.

Nell’esprimere la vicinanza della Guardia Costiera all’Istituto nautico, ha infine auspicato di poter presto rivedere la Signora del Vento in navigazione, in quanto risorsa da tutelare nonché fondamentale strumento per la formazione degli studenti del nautico e per la diffusione della “Cultura del mare”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento