Spacciava cocaina per i locali della movida, dopo la denuncia arriva l'arresto

Il 36enne ha violato gli arresti domiciliari, ora è in carcere a Napoli

Nel pomeriggio di ieri, gli agenti della Squadra Anticrimine del Commissariato di Gaeta, in collaborazione con il personale del Commissariato di Secondigliano hanno dato esecuzione, a Napoli, ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti del 36enne D. G. S., emessa dalla competente autorità giudiziaria di Cassino.

L’uomo l’8 novembre scorso si era reso responsabile del reato di evasione dal regime degli arresti domiciliari a cui era sottoposto in seguito al suo arresto da parte della polizia di Gaeta il 19 luglio, per essere stato trovato in possesso di 33 grammi di cocaina. La droga, secondo gli investigatori, era destinata a rifornire i locali della movida di Formia, Gaeta e Sperlonga. Nella sua abitazione nel corso di una perquisizione domiciliare erano stati ritrovati anche alcuni proiettili.

Il 36enne è stato portato presso il carcere di Poggioreale a Napoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Coronavirus Latina: si impenna ancora la curva, 274 i nuovi casi. Altri 6 decessi

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento