menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Guardia costiera al lavoro nel sud pontino: sanzioni per 10mila euro a bagnanti e diportisti

Sequestrate 500 attrezzature da mare lasciate ad occupare abusivamente l'arenile. Controlli a Fondi, Gaeta, Sperlonga e Scauri

Guardia costiera al lavoro sul litorale del sud pontino, da Fondi a Scauri, nell'ambito di un servizio di controllo sulle spiagge e sulla sicurezza della navigazione. L'attività dei militari è stata finalizzata anche al contrasto dell'occupazione abusiva del demanio marittimo. Sull’arenile di Sant’Agostino, a Gaeta e sul lungomare di Scauri e di Sperlonga, è stato accertato che tratti di spiaggia libera erano stati occupati attraverso il preventivo e arbitrario posizionamento di attrezzature balneari lasciate dai bagnanti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I militari della Guardia Costiera di Gaeta dopo aver liberato gli arenili occupati consentendone la libera fruizione, hanno proceduto ad identificare e sanzionare gli autori.  Circa 500 le attrezzature balneari rimosse, fra ombrelloni, lettini e sdraio. A tutela dei bagnanti, è stata inoltre accertata l'assenza del bagnino in uno stabilimento balneare e altre quattro sanzioni sono state elevate per la presenza pericolosa di acquascooter e natanti a motore nella fascia di balneazione, con grave pericolo per la sicurezza. 

Sul fronte della vigilanza della pesca, si sono svolte altre operazioni, tra cui quella condotta da un mezzo navale della Guardia Costiera di Formia, che ha sequestrato numerose nasse da pesca posizionate abusivamente e immerse a cento metri dalla battigia, quindi nella fascia di balneazione.

Nel complesso sono state elevate sanzioni amministrative per oltre 10.000 euro.
 

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento