Cronaca Gaeta

Spiagge occupate, controlli in notturna della Guardia Costiera a Gaeta: scattano le multe

L’attività nel fine settimana: scoperti a Sant’Agostino circa 400 metri quadri di arenile in cui erano già state preinstallate attrezzature come un vero e proprio stabilimento balneare

E’ stato un altro fine settimana di lavoro quello appena trascorso per la Guardia Costiera di Gaeta che, con l’azione congiunta di pattuglie terrestri ed unità navali, ha assicurato una capillare e continuativa presenza su tutto il litorale di competenza, per prevenire incidenti e garantire, sia a terra che in mare, la sicurezza delle attività balneari e della navigazione.

Spiagge occupate: controlli in notturna

Di particolare rilievo l’attività di contrasto all’illecito uso del demanio marittimo effettuata in notturna e dopo il termine dell’orario balneare dal personale della Capitaneria di porto presso alcuni tratti di litorale di Gaeta, sulle spiagge Fontania, Ariana e Sant’Agostino. “A seguito delle attività investigative e di monitoraggio eseguite dai militari della Guardia Costiera di Gaeta, che hanno valorizzato le preziose informazioni fornite dagli utenti del web attraverso vari post e relativi commenti pubblicati sui più importanti social network - spiegano dalla Capitaneria di Porto - e tenuto conto di mirate segnalazioni, è stato possibile, nel corso dell’arco notturno, accertare che alcuni tratti di spiaggia libera, con particolare riferimento alla spiaggia di Sant’Agostino, erano rimasti occupati attraverso il posizionamento di attrezzature balneari (aste degli ombrelloni), contravvenendo alle disposizioni recentemente impartite dalla Regione Lazio e dal Comune di Gaeta".

Nel corso delle attività effettuate a partire dalle 21 circa presso la spiaggia di Sant'Agostino sono stati rilevati dai militari due tratti di litorale, per un totale di circa 400 metri quadri, in cui erano già preinstallate attrezzature balneari (aste), come un vero e proprio stabilimento balneare, situazione che avrebbe potuto confondere i bagnanti. Sono quindi stati identificati gli autori dell’attività illecita diffidati per la rimozione di tutto il materiale posizionato sull’arenile in difformità alla vigente normativa; per loro anche sanzioni amministrative per oltre 2.000 euro.

Regolare, invece, l’esito dei controlli, svolti sempre in notturna, lungo le spiagge dell’Ariana e di Fontania.

Soccorsi in mare

Per quanto riguarda gli interventi effettuati dai mezzi navali, si è registrata nel corso della settimana una sostanziale tranquillità, segno dell’efficacia dell’attività di sensibilizzazione e prevenzione quotidianamente svolta dalla Guardia Costiera. Un solo evento è degno di nota e si è verificato nella mattinata di giovedì 19 agosto. Nell’ambito delle attività di pattugliamento la motovedetta di soccorso CP856 ha effettuato assistenza a due natanti da diporto con a bordo cinque occupanti ciascuna, nel tratto di mare antistante la spiaggia dell’Ariana. I dieci diportisti in difficoltà, a seguito di un’avaria al motore di bordo, hanno contattato la Guardia Costiera al fine di ottenere assistenza. Accertatisi delle buone condizioni generali di salute dei diportisti, il personale della motovedetta ha fornito assistenza al rientro in porto dei natanti condotti, in sicurezza presso la Base Nautica Flavio Gioia del porto di Gaeta.

Controlli in spiaggia

Nell’ambito dei controlli effettuati in spiaggia dalle pattuglie terrestri sono stati elevati invece tre verbali amministrativi a carico di altrettanti stabilimenti balneari a Gaeta, due dei quali per il mancato rispetto delle norme che prevedono la presenza dei servizi igienici per disabili ed uno per accertata assenza delle segnaletiche di delimitazione delle aree in concessione. Condotte che hanno portato i militari ad elevare sanzioni amministrative pari ad oltre 3.000 euro.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spiagge occupate, controlli in notturna della Guardia Costiera a Gaeta: scattano le multe

LatinaToday è in caricamento