rotate-mobile
Giovedì, 1 Dicembre 2022
Cronaca Gaeta

Sub disperso nella notte trovato morto nei pressi della Montagna spaccata

La tragedia a Gaeta. La vittima, 33enne campana, si era immersa per una battuta di pesca notturna

Un sub è stato trovato morto nelle acque del mare di Gaeta. Si tratta di un uomo di 33 anni, originario della provincia di Napoli, che era uscito per una battuta di pesca notturna e che questa mattina, 20 ottobre, è stato rinvenuto senza vita in un tratto di mare tra Punta Stendardo e Serapo, nei pressi della montagna spaccata e vicino alla grotta del Turco.

A lanciare l'allarme alla capitaneria di porto era stato qualche ora prima un amico della vittima che non lo aveva visto più risalire e di cui non aveva più notizie dopo che si era immerso per effettuare una battuta di pesca subacquea in apnea nei pressi della costa adiacente il monte Orlando.

Subito sono partite le ricerche effettuate in mare e via terra, con diversi mezzi ed un subacqueo, dalla capitaneria di porto di Gaeta insieme ai carabinieri e che si sono concluse intorno alle 10 di questa mattina.

I militari della guardia costiera hanno riportato a terra il cadavere a bordo di una motovedetta. Sulla dinamica sono ancora in corso accertamenti e il corpo, come disposto dall'autorità giudiziaria, è stato trasferito presso l'ospedale di Cassino ddove è stata effettuata una prima ispezione autoptica da parte del medico legale.

gaeta_sub_morto_20_10_21_1


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sub disperso nella notte trovato morto nei pressi della Montagna spaccata

LatinaToday è in caricamento