Gaeta: ancora truffe con le case vacanza, raggirati due turisti. Denunciato un giovane

Il 32enne accusato di truffa, sostituzione di persona, false dichiarazioni sull’identità personale e possesso e fabbricazione di documenti falsi

L’ennesima truffa con le case vacanze a Gaeta è stata scoperta dai carabinieri che hanno denunciato un giovane di 32 anni. 

Le indagini condotte dai militari della locale Tenenza hanno permesso di ricostruire il raggiro messo in piedi dal ragazzo di Napoli ai danni di un 52enne ed una 39enne della provincia di Caserta. Dagli accertamenti è emerso che il 32enne tramite fraudolente inserzioni su un sito internet, ha indotto i due ignari turisti ad accreditare su una carta prepagata intestata ad un 37enne di Vicenza rispettivamente le somme di 400 euro e 300 euro quale corrispettivi per la locazione di due case vacanza a Gaeta ma di fatto mai poste in affitto dai rispettivi proprietari. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Vittima del 32enne anche il titolare della carta prepagata accesa senza che ne avesse avuto contezza,  a suo nome, utilizzando dei documenti falsi. Il ragazzo è stato denunciato in stato di libertà per truffa, sostituzione di persona, false dichiarazioni sull’identità personale e possesso e fabbricazione di documenti falsi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, controlli della polizia: scoperta parrucchiera che lavorava in casa. Denunciata

  • Coronavirus Latina: nel Lazio 2.642 positivi, ma ci sono 24 guariti nelle ultime 24 ore

  • Coronavirus, Latina piange la morte del ginecologo Roberto Mileti. E' la tredicesima vittima in provincia

  • Coronavirus Latina: due morti e 20 contagi in più in provincia, nel Lazio 167 nuovi casi

  • I balneari pensano alla stagione estiva: in spiaggia numero chiuso per anziani e soggetti a rischio

  • Coronavirus, l'assessore regionale D'Amato: "Test rapido a tutti gli abitanti del Lazio"

Torna su
LatinaToday è in caricamento