Gaeta, ubriaco in caserma cerca di urinare nella sala d'attesa. Poi picchia i carabinieri

L'uomo doveva ottemperare all'obbligo di firma ma si è presentato in stato di ebbrezza

Era destinatario della misura cautelare dell'obbligo di firma, ma alla caserma dei carabinieri si è presentato completamente ubriaco. Una volta all'interno ha tentato di urinare nella sala d'attesa dell'Arma e poi ha colpito i militari che lo hanno fermato. L'episodio è avvenuto a Gaeta nel pomeriggio di ieri, 20 agosto, e in manette è finito un uomo di 42 anni del posto, B.P. , per il reato di resistenza a pubblico ufficiale. 

L'uomo si era recato in caserma per ottemperare all'obbligo di firma, un provvedimento cautelare scattato sempre per un precedente caso di resistenza a pubblico ufficiale. Ma si è mostrato subito in palese stato di alterazione psico fisica dovuto all'assunzione eccessiva di alcol. Il 42enne ha quindi cercato di urinare nei locali della caserma e quando i carabinieri lo hanno fermato li ha colpiti con schiaffi, spintoni e calci. E' stato dunque bloccato, arrestato e trattenuto nelle camere di sicurezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il paziente piange, l'infermiera del reparto covid si ferma e lo rassicura. Lo scatto diventa virale

  • Coronavirus Latina: lutto nell’Arma dei Carabinieri, muore l’appuntato Alessandro Cosmo

  • Coronavirus: Lazio in zona arancione. Nuove restrizioni anche per la provincia di Latina

  • Vaccini agli over 80: avviso ai medici di medicina generale. Si parte il primo febbraio

  • Coronavirus Latina, altra impennata: 382 nuovi casi in provincia. Un decesso

  • Coronavirus Latina: sono 119 i nuovi casi positivi in provincia. Un altro decesso

Torna su
LatinaToday è in caricamento