Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Ponza - Sardegna, gemellaggio in memoria dei vecchi pescatori

Giovedì 26 settembre una delegazione di 40 ponzesi, guidata dal sindaco Piero Vigorelli partirà alla volta di Aglientu. Prevista la visita alla chiesa di San Silverio patrono di Ponza

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Da Ponza alla Sardegna, nel comune di Aglientu, per costruire un ponte simbolico tra due comunità apparentemente lontane eppure unite dal filo di una storia mai dimenticata. E’ l’idea del gemellaggio organizzato dalla Comunità Arcipelago delle isole ponziane, dal Comune  e dalla Proloco di Ponza con la città di Aglientu, Olbia, dove vivono attualmente decine di famiglie i cui antenati erano originari della piccola isola del Tirreno.

Proprio ad Aglientu c’è una piccola chiesa dedicata a San Silverio, patrono di Ponza, edificata dai pescatori che dall’arcipelago pontino raggiungevano le coste della Sardegna rimanendovi circa sei mesi l’anno per pescare aragoste. 

Qualcuno si stabilì in quella nuova comunità, ospitale ed accogliente, altri tornano indietro. Ma questa tradizione, che risale ai primi del ‘900 e che durò per circa 60 anni, non è stata mai dimenticata dagli isolani.

Così, una delegazione di 40 ponzesi, guidata dal sindaco Piero Vigorelli, dal presidente della Comunità Arcipelago  Daniele Coraggio e da  Emilio Aprea, della Proloco, partirà per Aglientu giovedì 26 settembre a bordo della Moby Line. Un viaggio offerto dall’armatore Vincenzo Onorato, anche lui originario di Ponza e rimasto profondamente legato all’isola e alle sue tradizioni. 

Grazie a questo incontro tra due popoli del mare, i vecchi pescatori isolani potranno rivivere un po’ del loro passato, attraversare i luoghi di lavoro della loro gioventù e far conoscere alle generazioni più giovani un pezzo di storia dei loro progenitori. “In questo modo – spiega il presidente della Comunità Arcipelago Isole Ponziane Daniele Coraggio – vogliamo anche rafforzare i rapporti con la gente di Aglientu e di Vignola, che ha aiutato i figli di Ponza a vivere lontani da casa e a sopravvivere agli anni bui delle guerre mondiali”.

Durante la tre giorni in terra sarda, oltre alle visite alle famiglie originarie di Ponza e alla chiesa di San Silverio, è stato organizzato un consiglio comunale straordinario al quale parteciperà anche il sindaco Piero Vigorelli.

Il soggiorno degli ospiti ponzesi è stato curato e offerto dalla Proloco di Aglientu.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponza - Sardegna, gemellaggio in memoria dei vecchi pescatori

LatinaToday è in caricamento