Cronaca

Esiste un gene della longevità, è stato scoperto a Campodimele

Un gruppo di ricercatori della Sapienza ha condotto un'indagine genetica tra i cittadini ultracentenari del paesino pontino. Il gene facilita l'eliminazione dei grassi nel sangue

Esiste un gene della longevità ed è stato trovato tra i cittadini di Campodimele. Il piccolo comune della provincia di Latina è conosciuto proprio come “paese della longevità” per l’elevato numero di ultracentenari che vi vivono.

Uno studio condotto da un gruppo dell'università di Roma la Sapienza coordinato dal professor Marcello Arca del Dipartimento di Medicina Interna e Specialità Mediche ha permesso così di scoprire il gene dell’”antivecchiaia”.

I risultati della ricerca sono stati pubblicati sul Journal of Clinical endocrinology and metabolism e la notizia ha già fatto il giro di tutto il mondo; la ricerca si basa su un’indagine genetica a tappeto condotta proprio fra gli abitanti del paesino pontino:  i soggetti che sono stati analizzati presentano valori particolarmente bassi di colesterolo totale e Ldl, il cosiddetto "colesterolo cattivo".

I risultati della ricerca starebbe proprio in questo: la scoperta dell’esistenza di una mutazione nel gene che sintetizza la proteina chiamata Angptl3, che rallenta l'eliminazione delle lipoproteine che trasportano il colesterolo e i trigliceridi nel sangue.

I soggetti portatori della mutazione, oltre a presentare valori bassissimi di colesterolo, godono anche di una specie di protezione contro aterosclerosi e diabete. 

Campodimele già in passato era stato notato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms), che in un precedente progetto di ricerca aveva attribuito questa particolare condizione di salute allo stile di vita e all'alimentazione degli abitanti, ma senza individuare cause genetiche come quella scoperta dai ricercatori. "La vicenda - rileva Arca - contribuisce ad ampliare una nuova area di ricerca, rivolta all'individuazione di nuovi varianti genetiche che possono avere un ruolo protettivo nei confronti delle malattie, soprattutto di quelle legate all'aterosclerosi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esiste un gene della longevità, è stato scoperto a Campodimele

LatinaToday è in caricamento