Gioco d’azzardo, controlli della polizia: denunce e sequestri nel sud pontino

L'attività della polizia in contrasto al dilagante fenomeno della ludopatia; controllati 15 esercizi tra Formia e Minturno; denunciati i titolari. Provvedimento di sequestro invece per due sale scommesse non autorizzate

Attività di contrasto alla ludopatia e al gioco d’azzardo nel sud pontino da parte della polizia. 

Nel mirino sono finite alcune attività nelle zone di Formia e Minturno; in particolare, gli uomini del commissariato di Formia hanno verificato le “posizioni amministrative di oltre quindici esercizi giungendo a denunciare i relativi titolari alla Procura di Cassino, la quale sta valutando le posizioni dei singoli esercenti indagati”. 

Non solo, ma i controlli degli agenti hanno anche portato a due provvedimenti di sequestro emessi dal Tribunale di Cassino a carico dei titolari di altrettante sale scommesse non autorizzate dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (AAMS). 

Pertanto sono state poste in sequestro le apparecchiature informatiche, PC e Router, che consentono tramite collegamento telematico la raccolta di eventi e di scommesse sportive non consentite dalla legge, operando in violazione dell’art. 4 bis L. 401/89 in relazione all’art. 88 T.U.L.P.S.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento