rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Gaeta

Contro la violenza sulle donne, “Diamo Voce al Silenzio” a Gaeta

Presentato il calendario degli appuntamenti per la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne. Arte, teatro, incontri, reading letterari, danza, canto popolare e flashmob: tanti gli eventi dal 25 novembre al 12 dicembre

Far parlare l’arte e la cultura per dire no alla violenza sulle donne: è stata presentata questa mattina a Gaeta “Diamo Voce al Silenzio” la rassegna che si svolgerà dal 25 novembre, Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, fino al 12 dicembre; una serie di eventi promossi e organizzati dal Comune in stretta sinergia con: Associazione Veronica De Laurentiis ONLUS "Centro Silvana Mangano", Task Force "Codice Rosa", Associazione "Tamburo Rosso", Centro Antiviolenza "Noi voci di Donne" - Caserta, Associazione Noi Voci nel Silenzio Associazione "Centro Storico S. Erasmo", Servizio Civile - Comune di Gaeta, Circolo Fotografico "Oltre le Immagini", Scuola di Danza "Centro del Movimento"
“Attraverso l'arte, la fotografia, il teatro, l'incontro dibattito, i reading letterari, la danza, il canto popolare, il flashmob e l'avvio dell'innovativo "Progetto Camper" su iniziativa dell'Associazione Veronica De Laurentiis ONLUS, in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, la città farà sentire il suo No a soprusi e maltrattamenti” commentano dall’amministrazione comunale. 
L'iniziativa è stata presentata questa mattina in Comune alla presenza del sindaco Cosmo Mitrano, dell'assessore alla Cultura, Scuola e Servizi Sociali, Francesca Lucreziano, della dirigente di settore Veronica Maria Gallinaro, della Presidente dell'omonima Associazione Veronica De Laurentiis, della d.ssa Maria Teresa Conte Task Force Codice Rosa, dell'attore Enzo Scipione dell'Associazione Teatr'arte. Presenti rappresentanti delle diverse associazioni coinvolte.
"Il dramma della violenza sulle donne - ha dichiarato il primo cittadino - è sempre più diffuso e più feroce nei suoi diversi aspetti, nessuna comunità ne è immune, e purtroppo sempre più spesso avviene in famiglia e resta nel silenzio. Solo una piccola percentuale di casi viene alla luce, denunciata. Le iniziative promosse dalla nostra amministrazione per la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne 2015, hanno proprio l'intento di contribuire alla diffusione di una cultura dell'ascolto e dell'incontro, che aiuti le donne vittime di abusi e violenze a "farsi aiutare", perché possano riappropriarsi della loro vita. 
Una programmazione di eventi che nasce con il contributo delle associazioni del territorio e che quest'anno vede la fattiva ed incisiva collaborazione dell'Associazione Veronica De Laurentiis. Un ringraziamento sentito a tali preziose risorse, ed in particolare alla Presidente De Laurentiis, il cui impegno nella nostra città è già presente, grazie alla nascita del Centro Silvana Mangano, ma che va a rafforzarsi con il Progetto Camper: un'iniziativa dalle grandi potenzialità di intervento sociale che proprio da Gaeta prenderà il via. E tutto grazie a Veronica De Laurentiis, la nostra Amministrazione ha avuto solo un merito: la capacità di ascolto e di accoglienza.  Ancora un grazie particolare ai miei collaboratori l'Assessore Lucreziano e la delegata alle Pari Opportunità Lucia Maltempo e agli uffici comunali di riferimento che, con abnegazione  e senza risparmio di forze, hanno realizzato un calendario di proposte di riflessione e dialogo di grande coinvolgimento pubblico".

"Uno spazio di rilievo nel calendario - precisa l'assessore Lucreziano - vede la stretta collaborazione dell'Associazione De Laurentiis. La Presidente Veronica il 5 dicembre alle ore 9.30, parteciperà all'incontro - dibattito, presso il Teatro Ariston, per raccontare agli alunni delle scuole la sua esperienza di violenza e rinascita. Ed ancora ritornerà a Gaeta il 12 dicembre per presentare il Progetto Camper:  una vera e propria rete di aiuto che coinvolge i centri antiviolenza già esistenti sul territorio per combattere gli abusi e gli stereotipi di genere.  Il camper, che a Gaeta stazionerà nel giardino della Parrocchia San Paolo come punto di ascolto, avrà a bordo una squadra di esperti che potrà portare una prima forma di aiuto e un supporto alle donne e uomini in difficoltà. Diamo Voce al Silenzio - aggiunge l'Assessore - vuol parlare sopratutto a i giovani, ad essi  è rivolta la gran parte delle iniziative, perché è nelle nuove generazioni la speranza di costruire una società senza violenze, abusi, maltrattamenti di genere: una società dell'incontro,  del dialogo, del rispetto della dignità umana”.

Coinvolgente ed emozionante la partecipazione all'incontro con la stampa della presidente De Laurentiis che ha dichiarato "Sono felice e grata di collaborare con il sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano e la sua giunta che ci ha appoggiato sin dal primo momento e ha creduto a questo progetto. Insieme possiamo cambiare le cose e fare la differenza".

violenza_donne_eventi_gaeta-2

GLI EVENTI - “Diamo Voce al Silenzio" prenderà il via con il contributo della Street Art: l'artista Sema Lao dedicherà alla Giornata Internazionale un murales in Via Marina di Serapo, che sarà realizzato nelle giornate di sabato 21 e domenica 22 novembre. Il 25 novembre prossimo, alle ore 11, sarà presentato il Concorso Fotografico Diamo Voce al Silenzio, a cura del Circolo Fotografico "Oltre le Immagini" rivolto ai ragazzi delle scuole secondarie di secondo grado. Alle ore 18 vernissage mostra fotografica "L'altra donna" nella sale del Museo Diocesano, in Piazza Cardinale De Vio.
Nei giorni successivi si alterneranno Convegni (Noi Voci nel Silenzio  a cura della d.ssa Maria Teresa Conte, referente nazionale Task Force Codice Rosa, Museo Diocesano), rappresentazioni teatrali (Monologo Provateci, di e con Enzo Scipione, presso l'ex chiesa di San Salvatore, presentazioni di libri (La Giostra di Giorgia Viola ed Il Principe Anselmo e Mi chiamo Beba di Palmina La Vecchia, Museo Diocesano), flashmob del Gruppo Artistico del Liceo Scientifico E. Fermi e momenti di danza a cura del Centro del Movimento, con il coordinamento e la coreografia del ballerino Azzari. Di particolare coinvolgimento sarà la partecipazione dell'artista Valentina Ferraiuolo che racconterà attraverso il canto, ad un pubblico di studenti, il ruolo della donna nella tradizione popolare.  

Sul sito www.comune.gaeta.lt.it è scaricabile  il calendario degli eventi "Diamo Voce al Silenzio".  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contro la violenza sulle donne, “Diamo Voce al Silenzio” a Gaeta

LatinaToday è in caricamento