Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Sezze

Memorie del lager, presentato il libro “A scuola se piove” a Sezze

Iniziativa per celebrare la Giornata della Memoria alla presenza degli studenti che hanno eseguito alcuni brani musicali e letto poesie sulla Shoah e dell'autore Angelo Gregori che ha letto alcune parti del libro

Tante le iniziative organizzate anche nella provincia di Latina per celebrare la Giornata della Memoria.

A Sezze per l’occasione è stato presentato il libro “A scuola se piove. Memorie del lager di un internato militare italiano” di Angelo Gregori; appuntamento a cui hanno preso parte, oltre all’autore e alle istituzioni, gli studenti delle scuole che si sono esibiti nell’esecuzione di brani musicali e nella lettura di poesie sulla Shoah.

Ad introdurre i lavori il sindaco Andrea Campoli. “Ancora oggi assistiamo a episodi di violenza commessi per ragioni di natura razziale, economica, religiosa e sociale. Tuttavia la Shoah è l’emblema per eccellenza dell’odio dell’uomo contro l’uomo perché ci ricorda un momento della storia terrificante, un momento in cui il male è stato pianificato scientificamente e supportato da strutture tecnologicamente avanzate per giungere alla cosiddetta soluzione finale.

La Giornata della Memoria pertanto – ha dichiarato il primo cittadino - significa avere consapevolezza di quanto accaduto nel passato, delle atrocità commesse. Ecco perché in questa giornata i protagonisti sono i ragazzi, le nuove generazioni, che devono essere a conoscenza e ricordare quanto accaduto, affinché tali eventi non si ripetano più in futuro”.

IL LIBRO - L’opera è stata presentata da Franco Abbenda mentre gli interventi sono stati coordinati dal Prof. Luigi Ottaviani; mentre nel corso della manifestazione l’autore Angelo Gregori ha letto alcuni brani del testo in cui si racconta l’esperienza vissuta dal protagonista Dino Comandini, ex internato militare nei lager nazisti, oggi 90enne.

Nato da una famiglia povera e orfano di padre, Dino è costretto a lasciare il lavoro con cui aiuta la famiglia per combattere la campagna di Grecia. Dopo l'8 settembre è preso prigioniero dai tedeschi e condotto in Germania dove vivrà il dramma di tanti soldati italiani deportati nei campi di concentramento del Terzo Reich. Riuscirà a salvarsi e a ritornare a casa, ma a prezzo di durissime prove. Un libro che è il racconto appassionato di un aspetto meno noto e spesso dimenticato della tragedia della Seconda guerra mondiale.

L’AUTORE - Angelo Gregori è nato a Campagnano Romano, svolgendo i suoi studi liceali ed universitari a Roma. Si occupa di organizzazione aziendale e scrive su giornali a diffusione locale. “A scuola se piove” è il suo primo libro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Memorie del lager, presentato il libro “A scuola se piove” a Sezze

LatinaToday è in caricamento