Cori città aperta: in campo iniziative per l’accoglienza e l’integrazione dei migranti

In occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato il 20 giugno si è svolto il secondo appuntamento nell’ambito della manifestazione “Porte Aperte” 

“Cori-Giulianello è una città aperta ed ospitale per cultura, che vuole mettere in pratica un modello di accoglienza dei migranti organizzata e solidale, capace di assicurarne l’interazione e l’integrazione con i cittadini e le istituzioni locali”: queste le parole del sindaco di Cori Mauro De Lillis presente alla manifestazione “Porte Aperte” che in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato è stata svolta presso il Centro socio-culturale “Il Ponte”.

Un secondo appuntamento quello del 20 giugno che arriva dopo l’iniziativa di successo del 27 maggio scorso presso l’area mercato di via Madonna del Soccorso e i giardini di piazza Signina.
“Come Amministrazione puntiamo a garantire sicurezza e qualità dell’accoglienza da parte della nostra comunità, a fare in modo che il contesto migrante diventi risorsa per il territorio” ha detto Chiara Cochi, assessore alle Politiche Sociali del Comune di Cori, ente gestore del progetto Sprar insieme ai Servizi Sociali, attuato dalla cooperativa Il Quadrifoglio e rivolto a nuclei familiari di rifugiati e richiedenti asilo politico, coinvolti in percorsi di formazione scolastica/professionale ed inserimento lavorativo, al fine di renderli autonomi.

“La gestione degli operatori specializzati nel settore può contare sull’attivismo di una rete sinergica estesa alle migliori realtà associazionistiche e del volontariato” ha aggiunto la delegata Chiara D’Elia, presente con le colleghe Sabrina Pistilli ed Elisa Massotti. “Essa include i Centri di Accoglienza Straordinaria della Prefettura per maggiorenni in attesa di asilo politico e protezione umanitaria, affidati alle cooperative Karibu e Il Quadrifoglio; le case per minori stranieri non accompagnati, La Casa del Sole Onlus e Il Circo della Farfalla Onlus”.

All’evento hanno partecipato: le associazioni Arcadia, La Stazione, Centro Sportivo 3S e Protezione Civile Cori; le Onlus Utopia 2000 e Calciosociale Italia; le associazioni di promozione sociale Futuro Digitale e Polygonal; Martino Antocchi. Tra le iniziative svolte: la partita di calcio sociale; i laboratori artistici, di cucina e hair african style; musiche, canti e balli tradizionali; le letture animate per bambini. È stato inoltre presentato in anteprima il video sul fenomeno migrazione e integrazione a Cori e Giulianello realizzato dal team Senape Production.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus, contagi in risalita: 180 casi e ancora quattro decessi in provincia

Torna su
LatinaToday è in caricamento