Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Sabaudia

Giornate del Fai: quasi tremila visitatori in due giorni alla Villa di Domiziano

Le visite guidate dagli “apprendisti Ciceroni” del Liceo Classico Dante Alighieri e del Liceo Artistico di Latina

Un successo l'apertura della Villa di Domiziano a Sabaudia in occasione delle Giornate FAI di autunno a Sabaudia. Ben 2.800 gli accessi registrati nei due giorni: sabato e domenica, cittadini e visitatori provenienti da tutta la provincia (e anche oltre) hanno avuto l’occasione di visitare il sito archeologico, testimonianza diretta dell’insediamento romano che ha caratterizzato questo lembo di terra a partire dal I secolo a.C., sulle sponde del lago di Paola, nella natura incontaminata del Parco Nazionale del Circeo. Visitabile, in via esclusiva, anche la cisterna delle navi, da poco restaurata.

Museo Greco-2

Grazie agli “apprendisti Ciceroni” del Liceo Classico Dante Alighieri e del Liceo Artistico di Latina, il pubblico ha potuto scoprire la peculiarità di Villa Domiziano, rappresentata dall’insieme delle opere idrauliche e dal sistema di cisterne di alimentazione, e confermare così la grande maestria dei romani nella realizzazione di queste opere. Nella mattinata di sabato è stata organizzata un’apposita visita guidata per le associazioni di disabili che hanno potuto raggiungere il sito via lago grazie al battello messo a disposizione della Proprietà Scalfati. 

Villa Domiziano ha confermato la sua grande capacità attrattiva per cittadini e visitatori, mostrando ancora una volta quanto sia indispensabile un progetto integrato che possa unire cultura, patrimonio e sviluppo locale – ha commentato il sindaco di Sabaudia Giada Gervasi – L’idea che vorremmo realizzare è quella di un Parco Archeologico che metta in rete tutti i siti storico-archeologici presenti in zona, tra il territorio del Comune di Sabaudia e quello di San Felice Circeo, come Villa Domiziano, la Casarina, la Sorresca, le Terme di Torre Paola, il Canale Neroniano, le Fonti di Lucullo, i resti dei sepolcreti tra Molella e Mezzomonte, i resti di Cisterne sul Promontorio, la Villa dei Quattro Venti e l'Acropoli di San Felice. Al momento questi siti sono come scollegati tra loro, manca quel raccordo che invece era ben evidente in epoca romana”.

L’amministrazione ringrazia quindi la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio delle province di Frosinone, Latina e Rieti, la delegazione FAI Gaeta Latina, l’Ente Parco Nazionale e la Proprietà Scalfati. Larga partecipazione al Museo Emilio Greco per la F@mu 2018, la Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo. Domenica pomeriggio lo spazio museale della città delle dune ha ospitato una serie di attività rivolte ai bambini e alle loro famiglie, visite guidate interattive e laboratori gratuiti, alla scoperta e conoscenza delle opere e della poetica di uno degli scultori e incisori più apprezzati del Novecento Italiano.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornate del Fai: quasi tremila visitatori in due giorni alla Villa di Domiziano

LatinaToday è in caricamento