Cronaca

Frasi shock su giovani e droga, bufera sull'ex viceprefetto di Latina

Il Ministro Alfano non risparmia Antonio Reppucci, ex capo di gabinetto della Prefettura pontina, che vive ancora a Latina. Rimosso dall'incarico a Perugia per la fase: "Se non sapete che i vostri figli si drogano, suicidatevi"

Ha provato a difendersi, parlando di un enorme fraintendimento ma la sua giustificazione non è riuscita a evitare l'immediata rimozione dall'incarico di prefetto di Perugia. Al centro della grave vicenda, Antonio Reppucci, che per anni ha ricoperto importanti incarichi a Latina e provincia. L'ex viceprefetto pontino ha scatenato la furia del ministro dell'Interno Angelino Alfano e del premier Renzi per le gravi frasi pronunciate nel corso di una conferenza stampa sul tema giovani e droga.

"Se ignorate che vostro figlio si droga suicidatevi", aveva detto giovedì in conferenza accanto ai vertici di polizia e carabinieri di Perugia. Poi l'affondo: il Prefetto spera che "i padri taglino la testa ai figli che assumono stupefacenti, il cancro è lì nelle famiglie, se la mamma non si accorge che suo figlio si droga è una mamma fallita”.

Immediata la reazione del premier Renzi che ha chiesto interventi immediati nei confronti del prefetto di Perugia. Non si è fatta attendere la decisione di Alfano: "Rimuoverò Reppucci, troppo gravi le sue dichiarazioni". Pochi minuti dopo Renzi, via Twitter si complimenta con il Ministro per la sua decisione.

"E' stato un gigantesco fraintendimento, nessuno vuole il suicidio di nessuno, volevo solo scuotere gli animi, la mia è stata una provocazione, volevo dire che la famiglia deve fare di più per contrastare il fenomeno del consumo di stupefacenti". Così ha provato a spiegarsi Reppucci, un tentativo che, però, non gli ha risparmiato la perdita del posto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frasi shock su giovani e droga, bufera sull'ex viceprefetto di Latina

LatinaToday è in caricamento