Cronaca Gaeta

Ufficio Giudice di Pace a Gaeta, intesa raggiunta tra i sindaci del Golfo

Firmato il protocollo; intesa sulla necessità di concentrare gli uffici solo a Gaeta, passo determinante per raggiungere anche l'altro importante obiettivo: mantenere in vita il tribunale

Mantenere almeno un ufficio del Giudice di Pace nel sud pontino. Questo era il monito dei sindaci del golfo che nei giorni scorsi, durante una riunione, si erano trovati uniti su quest’obiettivo; e nella giornata di ieri è arrivata la firma del protocollo d’intesa per il mantenimento della sede di Gaeta.

Ovviamente soddisfatto il sindaco della città, Cosmo Mitrano secondo il quale l’intesa raggiunta rappresenta “un esempio concreto e positivo di governance, ovvero di sinergia e collaborazione finalizzate al buon governo del comprensorio”.

Alla riunione di ieri erano presenti i primi cittadini di: Gaeta, ente promotore dell’iniziativa, Itri, Ventotene, Castelforte, Spigno Saturnia; il vicesindaco di Formia e, per il Comune di Ponza, la consigliera comunale Maria Claudia Sandolo, delegata del sindaco al Personale. Assenti i Comuni di Minturno e, per impegni istituzionali, di SS. Cosma e Damiano. Ha partecipato il Segretario Generale del Comune di Gaeta, avv. Celestina Labbadia e rappresentanti dell’Ordine degli Avvocati della Provincia di Latina.

“Piena intesa per la firma del protocollo “Salva Ufficio del Giudice di Pace” è stata espressa dai presenti – si legge in una nota del Comune di Gaeta -, ad eccezione di Castelforte e Spigno Saturnia, che hanno manifestato alcune perplessità per ragioni economiche relative allo stato critico delle casse comunali, riservandosi di approfondire ulteriormente la questione all’interno dei propri organi istituzionali. Stessi dubbi e stessa riserva anche per l’amministrazione di Ponza che ha sottolineato l’importanza dell’iniziativa per gli abitanti del comprensorio del Basso Lazio. Il protocollo resta, dunque, aperto ad ulteriori adesioni, non solo da parte di Enti locali, ma anche di associazioni di categoria, istituzioni del comprensorio e parlamentari della Provincia di Latina”.

“E’ questa un’importantissima novità - rileva il Sindaco Mitrano - inserita nel documento firmato e nata dal lavoro sinergico delle parti coinvolte, testimonianza di “una politica del Fare” che vede nel coinvolgimento e nella collaborazione tra tutte le forze del comprensorio (politiche, istituzionali, sociali, economiche ecc.), la strada maestra da seguire per un governo del territorio realmente finalizzato al bene del cittadino”.

“Su proposta del sindaco di Itri e del vicesindaco di Formia – continua la nota -, nel corso della riunione è stato contattato il presidente dell’Ordine degli Avvocati della Provincia di Latina, avv. Giuseppe Malinconico, che, in via informale, ha dato la disponibilità dell’Ordine a partecipare al protocollo d’intesa, sostenendo anche una parte degli oneri finanziari, previa ratifica da parte degli organi competenti. Gli intervenuti auspicano, quindi, un allargamento dell’Intesa, anche perché ciò significherà, grazie al maggior numero di adesioni, una riduzione delle spese di mantenimento dell’Ufficio che ricadono, per legge, sui singoli Comuni, e, secondo il Protocollo, sono da ripartire in base al numero di abitanti ovvero con l’apporto di risorse strumentali e/o economiche”.

Piena convergenza, infine, è stata manifestata “sulla necessità di concentrare solo a Gaeta, nella struttura della sezione staccata del tribunale di Latina, gli Uffici del Giudice di Pace”; psso determinante per raggiungere anche l’altro importante obiettivo: quello di mantenere in vita il tribunale di Gaeta. Il protocollo d’intesa siglato sarà trasmesso al Ministero di Grazia per il prosieguo dell’iter, come previsto dalla normativa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ufficio Giudice di Pace a Gaeta, intesa raggiunta tra i sindaci del Golfo

LatinaToday è in caricamento