rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca

Giulia Schiff non molla, espulsa dall’Aeronautica è partita per Kiev come volontaria

La 23enne pilota dell’Aeronautica aveva denunciato atti di nonnismo nella scuola di volo di Latina

Non si è fatta scoraggiare dall’espulsione dall’Aeronautica militare Giulia Schiff, ex pilota che ha denunciato episodi di nonnismo presso la scuola di volo del 70esimo Stormo di Latina. La 22enne ora si trova a Kiev per combattere come volontaria nelle Forze Speciali della Legione Internazionale in Ucraina. Ed è l'unica donna del gruppo. "Le Iene" stanno realizzando con la giovane pilota veneziana un reportage che durerà finché sarà in missione. La prima parte del reportage sarà trasmessa questa sera su Italia 1. "Non vedo da parte dell’Europa la reazione che meriterebbe lo scempio che sta subendo l’Ucraina da parte di Putin", ha scritto su Facebook, "Non ci sono giustificazioni per non reagire. Bisogna soccorrere un Paese che non si può difendere da solo invaso da una delle potenze del mondo tra l’altro con motivazioni ridicole... a maggior ragione che è nostro vicino di casa".

Per quanto riguarda il processo a carico degli otto militari accusati di violenza e lesioni in corso davanti al giudice monocratico del Tribunale di Latina la prossima udienza è stata fissata per il 2 maggio. E’ stato invece respinto il ricorso presentato al Consiglio di Stato dall’avvocato Massimiliano Strampelli per conto della giovane contro l'espulsione dall’Aeronuatica: i giudici lo hanno ritenuto infondato confermando il provvedimento emesso dal Tar del Lazio, condannandola anche a pagare le spese processuali. Secondo i magistrati la decisione con cui l'Aeronautica l'aveva ritenuta non idonea per "inattitudine militare e professionale", che la giovane allieva aveva ritenuto una ritorsione ai suoi danni, è giusta e "non emergono elementi atti comprovare un'errata applicazione dei criteri indicati nelle linee guida o un'irragionevolezza della valutazione tecnico discrezionale, con conseguente preclusione di ogni sindacato nel merito" e "la volontà ritorsiva è esclusa".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giulia Schiff non molla, espulsa dall’Aeronautica è partita per Kiev come volontaria

LatinaToday è in caricamento