Gran Galà di Beneficenza a Sabaudia: 3mila euro per la lotta contro i tumori infantili

La somma raccolta nel corso della serata di sabato donata all’associazione “Io, domani…”, attiva dal 1984 in favore della lotta contro i tumori infantili. Presenti anche Dino Zoff e Janira Majello

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Quello di sabato scorso è stato un appuntamento che rimarrà nel cuore, in quello di chi ha partecipato e di chi anche solo con il pensiero ha deciso di appoggiare la buona causa: raccogliere fondi da destinare all’associazione “Io, domani…”, attiva dal 1984 in favore della lotta contro i tumori infantili.

L’Hotel Le Dune di Sabaudia, diretto da Claudio Pace, in collaborazione con l’artista di Latina Claudia Artuso, ha promosso un Gran Galà di Beneficenza al fine di contribuire fattivamente ai progetti e alle attività della Onlus, impegnata a sostenere il laboratorio sperimentale del Policlinico Umberto I di Roma, guidato dal professor Carlo Dominici – centro di riferimento italiano per lo studio dei tumori solidi pediatrici e uno dei cinque più importanti a livello mondiale per la ricerca di farmaci mirati – e a gestire una Casa Alloggio destinata alle famiglie disagiate che giungono nella Capitale per le cure dei propri piccoli. 

Un impegno importante sostenuto nella serata di sabato scorso con oltre 3mila euro di raccolta fondi, che verranno destinati proprio all’acquisto di locali alloggio per queste famiglie. Un traguardo reso possibile grazie alla partecipazione di semplici cittadini e di amici di Sabaudia che non hanno voluto, ognuno a suo modo, negare la vicinanza all’iniziativa e allo scopo che essa si era prefissata. Tra questi la giornalista Janira Maiello e l’ex allenatore della nazionale Dino Zoff, entrambi presenti alla serata. Anche Francesco Totti, assente per impegni professionali, ha deciso di sostenere la causa, facendo recapitare all’organizzazione la maglia della Roma autografata, battuta all’asta per 300 euro. 

Durante la serata, un simpatico siparietto ha connotato il momento dell’aggiudicazione della maglia (acquistata dal dottor Marco Matteoni e signora). Il Capitano infatti, all’atto della consegna del regalo al direttore Pace, ha chiesto lui di farsi portavoce di un desiderio: voleva una foto di Dino Zoff mentre abbracciava la sua maglia. “Se ci fosse stato Francesco avrei abbracciato lui, con un manichino mi sento a disagio”, ha commentato l’allenatore. Non sarà perché i colori della maglia non sono apprezzati? “Le squadre e il mondo del calcio sono per me sempre e comunque motivo di orgoglio e forza, indipendentemente dal colore. Francesco è stato un mio allievo e per questo lo ricordo ora e sempre come un grande campione dall’animo nobile”.

Quell’animo che sabato ha manifestato in tutto il suo splendore, così come Zoff e Janira Maiello i quali hanno dato un contributo concreto all’evento. Presenti anche la vicepresidente dei Lions distretto di Terracina, Rosalba Pedron e il comandante del Centro Remiero di Sabaudia Antonello Alias. 

Anche l’artista pontina Claudia Artuso ha voluto contribuire alla serata con due sue opere – “Coralli” (50x70) e “Giardino” (70x50) – vendute a 350 euro. Altri fondi sono stati raccolti con l’acquisto di quote, da parte degli invitati, della maxi tela realizzata dai bambini ospiti dell’Hotel Le Dune nell’estate del 2015: Venticinque in tutto i piccoli artisti che, sotto la guida creativa della Artuso, hanno dato vita ad un’opera corale dal titolo “Libertà Marine”.

Durante la conviviale di beneficenza, sono intervenuti anche i rappresentanti dell’associazione “Io, domani…” e la dottoressa Daniela Pace, specialista in endocrinologia e malattie del ricambio in servizio presso la struttura ospedaliera Valmontone Hospital, testimone diretta della malattia in età infantile. 

“Grazie a tutti coloro che hanno partecipato e reso il Gran Galà di Beneficenza una piacevole serata in amicizia – commentano gli organizzatori – Aiutare la ricerca sui tumori infantili è un atto dovuto, un segno di speranza nei confronti di quelle giovani vite che si trovano a dover combattere con qualcosa più grande di loro, spesso anche della Medicina, nell’età in cui l’unico pensiero dovrebbe essere il gioco e il divertimento. Questo è stato il nostro piccolo contributo che ben presto avrà un seguito significativo. Perché i bambini sono gli occhi del futuro!”.

La serata è stata promossa con il patrocinio dell’Amministrazione comunale, la Pro Loco e la Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Sabaudia. Hanno contribuito alla realizzazione Casal Del Giglio, Dolci Peccato di Gola, Tobiland, Forno Margherita, Ittica Fiorillo, Bevande Nasti, Garzaro Frutta e Verdura, Mama non Mama, Quiris, Circi, Ora è fresco, Sabaudia Nostrana, Radio Immagine e Colorificio Loggia. 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento