Protezione degli animali e rispetto delle regole: in campo le guardie zoofile a Sabaudia

Impegnati 4 operatori della Protezione Civile. Il Comune: “Il loro compito è vigilare sul territorio, spiaggia compresa, al fine di monitorare il fenomeno del randagismo e i comportamenti scorretti da parte dei proprietari”

Vigilanza nel controllo del territorio in materia di protezione degli animali e di osservanza generale delle leggi: questi i compiti delle guardie zoofile, servizio di cui si dota ora il Comune di Sabaudia

La Giunta comunale durante la seduta di martedì 8 agosto con opportuna deliberazione, ha deciso di attivare il servizio in via sperimentale nel periodo che va dal 12 agosto al 31 dicembre 2017; servizio che è stato presentato ieri nel corso di una conferenza stampa a cui hanno preso parte il sindaco Giada Gervasi, l’assessore all’Ambiente, Sanità, Servizi Sociali e Istruzione Ennio Zaottini e il coordinatore responsabile della Protezione Civile di Sabaudia Domenico Terranova. Presenti anche i consiglieri Francesca Avagliano e Saverio Minervini. 

“Questo è l’inizio di un percorso virtuoso di legalità e correttezza dei comportamenti – commenta il primo cittadino –. Ma soprattutto la risposta alle tante segnalazioni che riceviamo in Comune da parte della cittadinanza, sia attraverso l’indirizzo mail appositamente istituito (segnalazioni@comune.sabaudia.latina.it) sia mediante l’App Decoro Urbano che abbiamo attivato in attesa dell’istituzione dell’Ufficio Reclami – Urp del Comune”. 

“Ritengo sia un atto fondamentale quello deliberato dalla Giunta comunale – sottolinea l’assessore Zaottini –. Molte città hanno attivato il servizio di guardie zoofile con risultati importanti, sia per quanto riguarda il contrasto ai maltrattamenti degli animali, sia in materia di osservanza delle norme, dei regolamenti nazionali e comunali e delle ordinanze emesse dal Comune”. 

I compiti delle guardie zoofile

“Le guardie zoofile, quindi - spiega l’Amministrazione -, avranno il compito di monitorare e vigilare sul territorio affinché si possa favorire una corretta convivenza tra uomo e animali e garantire in toto la salute pubblica. Tra i problemi che quotidianamente si verificano a Sabaudia, infatti, ci sono il randagismo, dilagante soprattutto nel periodo estivo, e le deiezioni canine che invadono marciapiedi e giardini pubblici e che, oltre ad un problema di decoro, rappresentano criticità igienico-sanitarie”.  

“Crediamo nel valore non solo repressivo ma educativo e preventivo di questo servizio – prosegue Zaottini – Vorremmo che i cittadini non si sentissero minacciati dalle sanzioni ma che possano, con un po’ di senso civico, essere esortati al rispetto del bene pubblico e della cittadinanza, creando così le condizioni per una serena e pacifica convivenza aiutandoci a mantenere alto il decoro della città”.  

L’impegno della Protezione Civile

Per questa attività, il Comune di Sabaudia ha coinvolto la Protezione Civile cittadina, resasi subito disponibile a garantire il servizio sul territorio. I quattro operatori prescelti sono tutti volontari dell’associazione in possesso del titolo di guardia zoofila, conseguito al termine del corso regionale. In virtù di questo, si precisa che l’attivazione del servizio in questione non comporta alcun onere finanziario per l’Amministrazione comunale.

“Le Guardie sono pubblici ufficiali – precisa Terranova – possono chiedere i documenti ed emettere sanzioni. Il loro compito è vigilare sul territorio, spiaggia compresa, al fine di monitorare il fenomeno del randagismo, con il controllo del microchip e dell’iscrizione all’anagrafe canina. Monitoreranno comportamenti scorretti da parte dei proprietari, come portare il cane senza guinzaglio o museruola, o lasciare la deiezione a terra senza rimuoverla. Ma possono intervenire, previa denuncia all’Asl, anche in caso di maltrattamenti o per trasporti di animali d’affezione. Gireranno per la città con apposito tesserino di riconoscimento e, a breve, avranno anche la pettorina identificativa”.  

Le sanzioni pecuniarie conseguenti all’infrazione di leggi, regolamenti e ordinanze - precisa infine il Comune si Sabaudia - verrà emessa dalla Polizia Locale, e che tutti gli introiti derivanti verranno riutilizzati dal Settore Servizi Sociali e Sanità per ogni iniziativa e attività volta alla tutela degli animali”. 

Successo per l'iniziativa del Comune 

Notevole successo per l’iniziativa del Comune di Sabaudia. "Numerose associazioni - fanno sapere dal Comune oggi con una nota - hanno voluto far giungere al primo cittadino la loro solidarietà e condivisione per la rinnovata attenzione verso i diritti del mondo animale".

“Siamo particolarmente soddisfatti per l’accoglienza favorevole che il mondo animalista ha voluto accordare alla creazione nel nostro Comune di un servizio di guardie zoofile – ha detto il sindaco di Sabaudia –. Siamo anche lieti delle offerte di collaborazione che alcune associazioni, che al loro interno annoverano guardie zoofile, hanno voluto significare direttamente o via web. A tutti rivolgiamo un sentito ringraziamento ma, per questa fase sperimentale iniziale, abbiamo voluto organizzare il servizio ‘in casa’, con le guardie zoofile formate e abilitate dalla Regione Lazio, appartenenti alla nostra Protezione Civile. Alla fine del periodo sperimentale, il 31/12/2017, tireremo le somme e vedremo come implementare questo importante servizio che, ricordo, aggiunge un altro tassello alla realizzazione del nostro programma elettorale”.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i contagi non si fermano: 139 nuovi casi nel Lazio e 11 in provincia

  • Latina, operazione "Dirty Glass": i nomi degli arrestati. Tra loro anche due carabinieri

  • Coronavirus, casi ancora in forte aumento: 165 in più nel Lazio e 23 in provincia

  • Operazione Dirty Glass: riciclaggio, estorsione e corruzione. Ecco i ruoli dei personaggi coinvolti

  • Coronavirus Latina, nuovo picco di contagi: altri 30 positivi in provincia

  • Operazione Dirty Glass: chi è Natan Altomare, "soggetto scaltro e pericoloso"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento