Guasto alla linea elettrica, traffico rallentato e treni in ritardo sulla Roma-Napoli via Formia

Disagi nel pomeriggio di venerdì 6 ottobre anche per i pendolari pontini. La circolazione dei treni fortemente rallentata dalle 14; l’intervento dei tecnici di Rete Ferroviaria Italiana

Disagi nel pomeriggio di oggi, venerdì 6 ottobre, anche per i pendolari a causa di alcuni ritardi che sono stati registrati lungo la linea Roma - Napoli, via Formia. 

Dalle 14.05, infatti, come fanno sapere da Rete Ferroviaria Italiana, la circolazione ferroviaria è stata fortemente rallentata per un guasto alla linea di alimentazione elettrica dei treni fra Latina e Sezze Romano. 

Sul posto sono intervenute le squadre tecniche di Rete Ferroviaria Italiana per ripristinare il regolare funzionamento dell'infrastruttura.

“Riprogrammata l'offerta commerciale da parte di Trenitalia con ritardi fino a 120 minuti, cancellazioni, limitazioni o deviazioni di percorso” fanno sapere da Rfi. 

A partire dalle 16 è stata attivata la circolazione a senso unico alternato. 

Aggiornamenti

Intorno alle 16.35 la circolazione ferroviaria ha iniziato a tornare gradualmente alla normalità. "I treni in viaggio hanno registrato ritardi fino a 120 minuti, 6 regionali sono stati cancellati, mentre un convoglio è stato limitato nel percorso. Si potranno registrare ulteriori ritardi per effetto della criticità appena conclusa" comunicano da Rfi.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Latina usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus Latina: la curva non scende, 244 nuovi casi in provincia. Altri 3 decessi

  • Coronavirus, la curva continua a salire: altri 236 casi, ancora sette morti in 24 ore

  • Coronavirus Latina: si impenna ancora la curva, 274 i nuovi casi. Altri 6 decessi

  • Coronavirus, racconto dal reparto dei pazienti gravi: "Covid contagiosissimo e pericoloso. L'età si abbassa"

Torna su
LatinaToday è in caricamento