Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Per il divertimento sano, “I love the night life” dei dj Trani e Rizza

Il libro presentato il 29 novembre alla Feltrinelli: riscoprire il gusto di divertirsi in maniera sana e responsabile attraverso racconti di aneddoti e curiosità di due dj del panorama nazionale

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Giovedì 29 novembre, alle ore 16:00, presso la Feltrinelli di Latina in via Diaz, ci sarà la presentazione ufficiale del libro “I love the night life”. Latina è stata scelta come una delle tre città italiane, con Bologna e Riccione, per lanciare l’iniziativa editoriale di due storici dj del panorama nazionale degli ultimi trent’anni: Marco Trani e Corrado Rizza.

“I love the night life” è il racconto in presa diretta delle magiche notti romane dalla fine degli anni ‘70 ai primi anni ‘90. Discoteche, mode, stili di vita, fashion e musica. Il mondo della notte raccontato da un fitto dialogo di due dj: Trani e Rizza. Una sincera chiacchierata di due vecchi amici che si incontrano in piazza Barberini e segnano una linea di demarcazione tra il divertimento dei magici anni ‘80 e l’attuale mondo delle discoteche e dei locali notturni italiani.
“I due autori del libro, ancora oggi dj e produttori musicali in prima linea, raccontano dopo quasi 30 anni quel periodo che ha segnato in maniera indelebile la loro vita, ma anche quella di tutte le persone che hanno vissuto quei momenti indimenticabili. I due dj ripercorrono gli inizi degli anni 80, il periodo d'oro delle discoteche quando si ballava ancora la Disco Music e il Funky anni 70, ai primi anni 90 quando, dopo la nascita della House Music, molti dei protagonisti della vita notturna italiana si spostarono a Riccione, dove la notte durava 24 ore”.

Una linea romantica attraversa tutte le 320 pagine del libro edito da Wax Production. Un romanticismo che va a braccetto con il sociale. Infatti la parola e la personalità dei due dj prestati all’editoria hanno lo scopo di sensibilizzare i più giovani sul modo sano di divertirsi senza conseguenze tragiche. Un vero e proprio tuffo nel passato (con più di 700 fotografie rarissime) utile a riflettere sul presente e migliorare lo stato del futuro dei giovani protagonisti dei moderni “sabato sera”.

Proprio per sensibilizzare nel migliore dei modi i giovani della città su un divertimento “sano” e “genuino” sono stati invitati tutti i più importanti gestori di discoteche e locali di Latina. Un modo per riunire le istituzioni (Provincia di Latina e Comune di Latina), rappresentanti dei giovani (Consiglio dei Giovani) e associazioni sensibili alle stragi del sabato sera (AEFVS - Associazione Europea Familiari e Vittime della Strada).

L’organizzazione della manifestazione è curata da Antonio Scandurra e dall’Associazione Culturale Melarossa. L’evento è reso possibile anche grazie al prezioso contributo dei seguenti sponsor: Guagliumi, Feltrinelli, Allianz Ras (Assipolo Due Assicurazioni) e Da.Ma. (Organizzazione Eventi)

Corrado Rizza - DJ dei primi anni ’80 lavora nei locali più rappresentativi della capital e d’Italia: dall’Histeria al Gilda, dal Joy al Miraggio di Fregene, alle Indie di Cervia. Contestualmente inizia l’attività di discografico e produce oltre 100 brani, alcuni dei quali entrano nelle classifiche di vendita inglesi e americane, collaborando con molti produttori, remixers e artisti italiani e internazionali. Music selector di oltre 150 compilation, molte delle quali prime nelle classifiche di vendita, per un totale di oltre 4.000.000 di copie vendute. Regista del documentario “Beat parade” e autore di libri quali: “Beatles Dolce Vita”, “Piper Generation”, e “Perché parliamo inglese se siamo italiani”.

Marco Trani - Nasce come DJ nel 1978 a Roma nel mitico Easy Going, locale conosciuto in tutto ilo mondo in risposta allo Studio 54 e al Paradise Garage di New York. A Roma lavora in tutti i locali divenuti in seguito storici come: Much More, Histeria, Jackie’O, Gilda e Piper. È veramente difficile elencare tutti i clubs dove ha lavorato in Italia ed Europa, facendo ballare oltre 3.000.000 di persone. Parallelamente inizia l’attività di produttore discografico e remixer, realizzando oltre 40 dischi-compilation-remix scalando più volte i vertici delle classifiche internazionali e collaborando con personaggi di spicco a livello nazionale ed internazionale come i Talk Talk, Renato Zero, Tony Renis, Amii Stewart e i Black Box.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per il divertimento sano, “I love the night life” dei dj Trani e Rizza

LatinaToday è in caricamento