Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca

Città felici, Latina tra le più tristi nella classifica “iHappy 2013”

Nello speciale dossier, Voices from the Blogs e Wired hanno analizzato oltre 40 milioni di messaggi su Twitter raccolti quotidianamente nelle 110 provincie italiane. Latina in 102esima posizione

Latina tra le città più tristi d’Italia. Questo è quanto emerge dalla speciale, quanto singolar classifica, "iHappy 2013" presentata ieri da Voices from the Blogs e Wired in coincidenza con la Giornata internazionale della felicità particolare ricorrenza istituita dall'ONU e che si celebra il 20 marzo.

E quella pontina si piazza in 102esima posizione tra le 110 province analizzate. Ma qual è lo strumento di misura utilizzato, vi chiederete voi. Presto detto, i “cinguettii” su Twitter che quotidianamente vengono lasciati dai milioni di utenti.

Lebook “iHappy 2013 di Voices from the Blogs e Wired parte quindi dall’analisi di oltre 40 milioni di messaggi su Twitter raccolti quotidianamente nelle 110 provincie italiane che fa emergere come sostanzialmente gli italiani sono felici, o per lo meno nel 2013 lo sono stati più del 2012.

Nell’anno appena trascorso, infatti, il livello di iHappy è salito fino al 60,3% mentre in quello precedente si era fermato al 46%.

LA CLASSIFICA – In questa speciale classifica Latina figura tra le 10 città più tristi, fermandosi in 102esima posizione (49,7%). Ma la città più infelice in assoluto è Aosta (44,2%), seguita da Nuoro (45,8%), che anche quest’anno si conferma tristemente in penultima posizione, e Padova (45,9%). La città capitale della felicità, invece è Genova al primo posto con un 75,5% di tweet felici. Al secondo posto, e a poca distanza, troviamo Cagliari (75,1%) e Carbonia Iglesias (75%).

Nel Lazio sono felici Rieti e Viterbo – rispettivamente in 27esima e 28esima posizione – mentre sono più tristi Frosinone e Roma – rispettivamente all’82esimo e 86esimo posto -.

LE RAGIONI - Ma quali sono le ragioni della tristezza e della felicità? Secondo il particolare report sono diversi i fattori che possono influire dalle situazioni sentimentali in un particolare momento, dal giorno della settimana, dalle feste, dal tempo e così via. Tra le altre cose è emerso che il lunedì siamo tutti più tristi mentre i giorni di coppa (il martedì e mercoledì) così come il sabato sono giorni più felici. Siamo tutti più sorridenti nei giorni di festa con il Natale che vince su tutti, ma grande felicità anche per la festa della mamma. Al contrario, lo spostamento di lancette dovuto all’ora legale genera ansia e depressione o la sconfitta della squadra del cuore mette tristezza così come l’assenza di sole in una giornata estiva o di primavera.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città felici, Latina tra le più tristi nella classifica “iHappy 2013”

LatinaToday è in caricamento