Dopo “Don’t Touch”, Comune si riprende l’impianto sportivo di Campo Boario

L’impianto di via Coriolano era usato, a quanto pare senza alcun titolo, dalla società sportiva dilettantistica che faceva capo a Tuma e Cha Cha arrestati lo scorso 12 ottobre nell’ambito dell’operazione Don’t Touch

Altro colpo alla criminalità locale, e questa volta arriva dall’amministrazione di piazza del Popolo: il Comune di Latina, infatti, si riprende l’impianto sportivo di Campo Boario.

Lo stesso impianto utilizzato, a quanto pare senza alcun diritto, dalla società di calcio che faceva capo a Tuma e Cha Cha, due tra i personaggi di spicco arrestati lo scorso 12 ottobre nell’ambito dell’operazione della Squadra Mobile Don’t Touch.

Nella giornata di ieri il cartello con su scritto “Proprietà comunale. Divieto d’accesso” è stato affisso sui cancelli dell'impianto di via Coriolano che ora torna al Comune.

Il campo sportivo da tempo era in uso alla squadra dilettantistica “Campo Boario FL”, senza alcuna concessione; ora è stato interdetto, staccate anche le utenze.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento