Stoccaggio irregolare di rifiuti speciali: impianto sotto sequestro, titolare denunciato

Nell'ambito di servizi di controllo dei carabinieri della stazione forestale di Terracina sono scattati i sigilli per un sito di Monte San Biagio. Superato il limite dei quantitativi dei rifiuti in ingresso

Un impianto di recupero interti e rifiuti speciali è stato sequestrato a Monte San Biagio dalla stazione forestale dei carabinieri di Terracina durante un normale controllo degli automezzi. I militari hanno accertato alcune irregolarità sui relativi formulari esibiti. Una volta raggiunto il sito, analizzando i documenti forniti, sono emerse condizioni che hanno fatto scattare  il sequestro giudiziario dell’intero impianto.

A carico del gestore si sono accertate violazioni per assenza di certificazione specifica e per aver superato i limiti quantitativi dei rifiuti in ingresso. Inoltre si sono contastate altre violazioni per una non corretta separazione di rifiuti in fase di stoccaggio e messa in riserva all'interno dello stabilimento.L’area, di circa 2000 metri quadrati, con 12.000 metri cubi circa di rifiuti speciali, è stat sequestrata e il legale rappresentante dell’impresa denunciato.

seuqestro impianto monte san biagio 2-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sotto sequestro giudiziario anche un autocarro di un conferitore, risultato privo di ogni autorizzazione per trasporto rifiuti speciali. Denunciato anche il conducente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i contagi non si fermano: 139 nuovi casi nel Lazio e 11 in provincia

  • Latina, operazione "Dirty Glass": i nomi degli arrestati. Tra loro anche due carabinieri

  • Coronavirus, casi ancora in forte aumento: 165 in più nel Lazio e 23 in provincia

  • Operazione Dirty Glass: riciclaggio, estorsione e corruzione. Ecco i ruoli dei personaggi coinvolti

  • Operazione Dirty Glass: chi è Natan Altomare, "soggetto scaltro e pericoloso"

  • “Spregiudicato e di grande caratura criminale”: ecco chi è Luciano Iannotta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento