rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

"In Treno col Biglietto”, controlli a tappeto nelle stazioni e sui regionali

E’ iniziata lunedì 7 dicembre la nuova attività promossa da Trenitalia Lazio sui treni regionali e che ha interessato anche le stazioni di Latina, Formia, Aprilia e Cisterna; in quattro giorni controllati più di 25mila viaggiatori e 300 treni

Ha interessato anche le stazioni della provincia pontina la nuova attività di controllo "In Treno col Biglietto" promossa da Trenitalia Lazio sui treni regionali.

Da lunedì 7 dicembre, giorno in cui l’iniziativa ha preso il via, sono stati impiegati più di 50 agenti, provenienti anche da altre regioni, divisi in 6 pool.

Nelle prime quattro giornate sono stati controllati oltre 25mila viaggiatori e 300 treni regionali, venduto 550 biglietti a bordo incassando circa 5.200 euro, emesso verbali di accertamento per circa 35.700 euro, l’attività è stata svolta prevalentemente con l’ausilio della polizia ferroviaria.

VIAGGIATORI SENZA BIGLIETTO - Sono state 520 le persone prive di biglietto allontanate nelle fasi di salita durante i controlli nelle stazioni di Monterotondo, Parco Leonardo, Aprilia, Ciampino. I controlli sono in corso su tutte le linee del Lazio da Roma in direzione Fiumicino, Orte, Tivoli, Bracciano, Viterbo, Ciampino, Colleferro, Ladispoli; Civitavecchia, Latina, Formia, Nettuno.

CONTROLLI NELLE STAZIONI - Sono stati effettuati filtri a terra nelle stazioni di Monterotondo, Parco Leonardo, Roma Ostiense, Roma San Pietro, Anquillara, Trastevere, Tiburtina, Ciampino, Aprilia, Ladispoli, Cisterna di latina, Valle Aurelia.

LA NUOVA ATTIVITA’ - Questa nuova attività, spiegano da Trenitalia, diventerà di sistema e non sarà circoscritta nei limiti temporali di una campagna spot. Prevede il coinvolgimento di un pool nazionale di agenti Trenitalia che ogni settimana lavorerà in una diversa realtà regionale affiancando un pool locale che continuerà a rimanere attivo nella propria realtà. Complessivamente saranno circa 220 gli agenti impegnati in tutta Italia, tra controllori e dirigenti della Divisione Passeggeri Regionale e personale di Protezione Aziendale Trenitalia.

FENOMENO DELL'EVASIONE - “Il nuovo approccio di Trenitalia al fenomeno dell’evasione - viene spiegato -, educativo da un lato, con il lancio di messaggi positivi che invitano al rispetto delle regole, e di maggiore rigore e capillarità nei controlli, dall’altro, punta a recuperare risorse finanziarie a vantaggio d’investimenti e migliori servizi e a beneficio della stragrande maggioranza dei viaggiatori, che paga il biglietto e l’abbonamento, e delle Regioni, cui compete l’onere di finanziare il servizio”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"In Treno col Biglietto”, controlli a tappeto nelle stazioni e sui regionali

LatinaToday è in caricamento