Cronaca Cisterna di Latina

Capannoni a fuoco a Doganella e Le Ferriere. Fiamme sui rilievi pontini

Nottata di duro lavoro per i vigili del fuoco, che domano gli incendi in un fienile e in una fabbrica di pellet. Bruciano anche i monti Lepini e gli Aurunci: canadair al lavoro

Ore di intenso lavoro contro l'emergenza incendi nella provincia pontina. Nella notte scorsa i vigili del fuoco sono dovuti intervenire per affrontare due incendi divampati in due aziende a Doganella di Ninfa e a Borgo Le Ferriere. E le fiamme hanno ripreso a far danni anche sui rilievi, con tre diversi roghi scoppiati sui monti Lepini e sugli Aurunci.

L'episodio più grave della scorsa notte ha avuto luogo presso un'azienda agricola di via Castrum a Cisterna, nella zona di Doganella. I vigili del fuoco sono intervenuti con diversi mezzi per domare le fiamme in un fienile, dove sono andate bruciate circa 700 balle. Le operazioni di spegnimento e di bonifica sono durate diverse ore e sono proseguite nella mattinata di oggi. Un altro incendio ha invece devastato i locali di una fabbrica che produce pellet a Borgo Le Ferriere.

Durante la giornata di oggi è entrata in azione anche la macchina operativa dell'antincendio boschivo, coordinata dalla protezione civile regionale. Dei circa 40 roghi sviluppatisi nel Lazio 3 sono quelli verificatisi sulle colline pontine. A Roccagorga è a lavoro un elicottero del Corpo Forestale, mentre a Minturno è in azione un elicottero regionale. Fiamme anche a Spigno Saturnia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capannoni a fuoco a Doganella e Le Ferriere. Fiamme sui rilievi pontini

LatinaToday è in caricamento