rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Il fatto / Borgo Montello

Incendio ad Al Karama, danneggiato l’intero campo nomadi. Circa cento persone evacuate

Il rogo partito dalle sterpaglie si è presto propagato, alimentato dal vento, nella struttura dove vivevano circa 120 persone tra cui molti bambini. Tutti sono stati soccorsi e portati temporaneamente alla ex Rossi Sud

Nessun ferito, ma sono più di cento le persone evacuate e ingenti i danni: è pesante il bilancio del devastante incendio che nel pomeriggio di ieri, sabato 2 luglio, ha interessato il campo nomadi Al Karama a Borgo Montello. 

La macchina dei soccorsi ha funzionato ed è stata scongiurata la tragedia, ma è pesante la situazione che le fiamme e il fumo che ieri hanno attraversato il centro di via Monfalcone hanno lasciato dietro di loro. Le circa 120 persone, tra cui molti bambini, che vivono nel campo ieri, assistiti da Pronto Intervento Sociale, Protezione Civile, Croce Rossa e Caritas, sono state temporaneamente trasferite alla ex Rossi Sud sulla Monti Lepini, dove in un’area diversa e distinta dall’hub vaccinale è stata realizzato uno spazio per la loro accoglienza. Una soluzione per rispondere all’emergenza che il Comune è riuscito a trovare grazie alla collaborazione della Prefettura e della Provincia di Latina e potendo fare conto anche sul supporto della Asl. “Le istituzioni, anche in questo caso, hanno fatto squadra per affrontare un caso delicato" ha commentato il sindaco Damiano Coletta al termine di un pomeriggio difficile.

L'ordinanza per lo sgomero del campo Al Karama è stata firmata ieri dal primo cittadino; sgombero, che come si legge nel documento, si è reso necessario dal momento che "l’utilizzo del centro di accoglienza appare del tutto compromesso" e che la "struttura interessata dall’incendio ha perso ogni requisito abitativo e sanitario".

incendio_al_karama

L’incendio, secondo una prima ricostruzione, è partito dai campi circostanti, tra Borgo Montello e Borgo Bainsizza, per cause ancora in fase d’accertamento; alimentato dal forte vento si è poi esteso fino a coinvolgere il campo nomadi. L’intera struttura è stata danneggiata; lunghe e delicate le operazioni di spegnimento che hanno visto impegnate via terra diverse squadre dei vigili del fuoco e della Protezione Civile, supportate anche da un elicottero della Regione Lazio; quasi dieci ettari di terreno sono stati divorati dalle fiamme che hanno messo in allarme i residenti del centro. 

Le immagini dell’incendio ad Al Karama 

Sul posto ieri pomeriggio sono giunti anche il sindaco di Latina Damiano Coletta e la vice sindaco e assessore al Welfare Francesca Pierleoni. “L’intervento tempestivo di vigili del fuoco e protezione civile ha permesso di arginare il rogo, non ci sono stati feriti, ma le fiamme hanno danneggiato la struttura, tanto che è stata evacuata - ha detto Pierleoni -. Un ringraziamento doveroso a Vigili del Fuoco, Protezione civile, Questura, Carabinieri e agli assistenti del Pronto Intervento Sociale per il prezioso sostegno nel coordinamento delle operazioni di soccorso”. 
Per i primi accertamenti utili a chiarire la natura del rogo, il luogo dell’incendio è stato raggiunto ieri pomeriggio anche da polizia e carabinieri. Sono ora in corso le indagini. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio ad Al Karama, danneggiato l’intero campo nomadi. Circa cento persone evacuate

LatinaToday è in caricamento