menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incendio nella palazzina Ater a Cisterna, tavolo di emergenza in Comune

Incontri e sopralluoghi già nella giornata di oggi alla palazzina interessata dal terribile incendio di ieri sera. Oggi pomeriggio in Comune un tavolo tecnico di emergenza poi il sindaco incontra i residenti di via Giovanni Falcone

Comune di Cisterna in aiuto delle circa 24 famiglie evacuate dal palazzo Ater in seguito al violento incendio che nella serata di ieri è divampato all’interno di uno degli appartamenti al quarto piano dello stabile di via G. Falcone.

Il rogo, una vera e propria tragedia sfiorata, è divampato nella serata di ieri partendo dalla camerata dei bambini di una delle abitazioni dello stabile di otto piani per poi propagarsi anche all’esterno delle case mentre il fumo si è poi incanalato nella tromba delle scale.

Grazie al tempestivo intervento dei vigili del fuoco a lavoro anche insieme alla protezione civile, alle forze dell’ordine e dei sanitari del 118, è stato possibile evitare il peggio.

Numerose le persone che hanno trascorso la notte in auto oppure ospitate da amici e parenti - spiegano oggi dal Comune di Cisterna - mentre i servizi sociali hanno trovato una sistemazione temporanea ed urgente a circa 30 persone”.

Già dalle prime ore di quest’oggi si sono susseguiti incontri e sopralluoghi per intervenire su più fronti. L’Ater si è prontamente attivato per la messa in sicurezza degli ambienti e la sostituzione e attivazione dei quadri elettrici pertanto si prevede che nel corso della giornata i primi due piani dell’edificio potranno tornare agibili. Proseguiranno invece le opere di pulizia dall’acqua per lo spegnimento delle fiamme e dai danni causati dalla combustione e dal fumo, nei restanti sei piani superiori.

Intanto il sindaco Eleonora Della Penna ha convocato per le ore 15 un tavolo tecnico di emergenza a cui prenderanno parte i dirigenti e tecnici comunali, i rappresentanti di varie associazioni ed organismi di volontariato presenti sul territorio, allo scopo di coordinare le varie iniziative di assistenza di cui le famiglie necessitano già nell’immediato. Tra le esigenze primarie ci sono cibo, vestiario, alloggio e alcuni farmaci. Alle 18 poi in aula consiliare incontrerà gli inquilini di via Falcone per comunicare le decisioni prese al termine del tavolo tecnico e le modalità con le quali usufruire dei servizi di assistenza attivati.

“Ringrazio – ha commentato il Sindaco – tutti gli enti, organismi, associazioni e i numerosi cittadini che si sono immediatamente attivati e messi a disposizione per prestare soccorso e assistenza alle famiglie interessate dall’incendio. Ritengo doveroso, inoltre, segnalare la generosità e disponibilità della struttura ricettiva Green Line di Cisterna e del Convento di San Francesco di Cori per aver ospitato la scorsa notte le famiglie evacuate”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento