Vasto incendio a Carano, danneggiato dalle fiamme l’impianto di dearsenizzazione

Il grosso rogo divampato nel pomeriggio di ieri, sabato 12 agosto. Partito dalle sterpaglie si è poi propagato. Come ha fatto sapere Acqualatina, garantito il flusso idrico ma il trattamento di rimozione arsenico nelle zone di Aprilia, Nettuno e Latina

Momenti di apprensione nel pomeriggio di ieri, sabato 12 agosto, ad Aprilia, nella zona di Carano, per un grosso incendio che partito dalle sterpaglie si è presto propagato.

L'incendio a Carano

Scattato l’allarme massiccio è stato il dispiegamento di uomini e mezzi dei vigili del fuoco intervenuti per domare le fiamme. A lavoro le squadra 14 A di Sabaudia , la 7 A di Aprilia, l’autobotte di Latina, il carro schiuma di Latina, insieme ai tecnici di Acqualatina.

La colonna di fumo nero, ben visibile anche a diversi chilometri di distanza, come spiegano i vigili del fuoco, si è sprigionata da una serpentina composta da una tubazione in polietilene lunga oltre 100 metri; tubazione che serviva appunto per il trattamento delle acque.

Le fiamme hanno anche lambito diversi serbatoi.

Il video dell'incendio

Disagi a Latina, Aprilia e Nettuno

Si sono fatte sentire le conseguenze del vasto rogo. Come ha fatto sapere nella serata di ieri Acqualatina, infatti, "attualmente è garantito il flusso idrico ma il non trattamento di rimozione arsenico in quanto l'impianto di dearsenizzazione risulta parzialmente compromesso, nei Comuni di Aprilia, Nettuno e Latina – zona borghi”.

Le zone interessate sono per Aprilia: Intero comune ad esclusione di Campoleone
Le zone interessate sono per Nettuno: Intero comune con esclusione delle zone Cadolino e Santa barbara
Le zone interessate per Latina sono: Borgo Montello,Borgo Bainsizza, Borgo Santa Maria, Borgo Sabotino e zona Le Feriere

“I tecnici Acqualatina sono già al lavoro per risolvere il problema – ha spiegato la società . Sarà cura di Acqualatina fornire tempestive informazioni in merito all’evolversi degli eventi.

Il Comune di Aprilia ha fatto sapere in serata attraverso una nota che “attiverà tutte le eventuali procedure di sua competenza che si renderanno necessarie per la tutela della salute pubblica”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vaccini agli over 80: avviso ai medici di medicina generale. Si parte il primo febbraio

  • Coronavirus Latina: lutto nell’Arma dei Carabinieri, muore l’appuntato Alessandro Cosmo

  • Coronavirus: Lazio in zona arancione. Nuove restrizioni anche per la provincia di Latina

  • Coronavirus, Latina e il Lazio in zona arancione: quali i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus Latina, cresciuti i casi di tipo familiare. Al Goretti situazione di “continuativa emergenza”

  • Arma dei Carabinieri, 28 Marescialli della provincia promossi al grado di Luogotenente

Torna su
LatinaToday è in caricamento