Cronaca Cisterna di Latina

Brucia un laboratorio tessile a Cisterna. Si indaga sul dolo

L'incendio è divampato nella notte distruggendo i 270 metri quadrati del capannone, i materiali e i macchinari. Quasi certa la matrice dolosa: trovate sul posto tracce sospette

Divampano di nuovo le fiamme in provincia. Notte di lavoro per i vigili del fuoco che sono dovuti intervenire in diverse zone per domare incendi che hanno colpito auto, scooter e edifici.

Il più grande pericolo si è corso a Cisterna dove un tremendo rogo ha distrutto il primo piano di un’abitazione nella zona Cerciabella che era adibito a laboratorio tessile.

Dei 270 metri quadrati del capannone dove si producevano indumenti da lavoro, ora è rimasto poco o nulla; oltre alla struttura sono andati in cenere anche tutto il materiale e i macchinari.

L’incendio è divampato intorno all’1.30 e i vigili del fuoco di Latina, grazie anche alla collaborazione dei colleghi del distaccamento di Aprilia e con due autobotti, hanno dovuto lavorare fino alle prime luci del mattino per avere la meglio sulle fiamme.

Sul sono intervenuti anche i carabinieri; non si esclude, infatti, l’origine dolosa del rogo, dal momento che sul posto sono state ritrovate anche delle tracce sospette. Proseguono le indagini.

E altri incendi sono scoppiati durante la notte; a bruciare sono state altre tre auto, una sempre a Cisterna, una a Fondi e una Sabotino e uno scooter a Campo Boario a Latina. Anche per questi ultimi episodi sono ancora aperte le indagini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brucia un laboratorio tessile a Cisterna. Si indaga sul dolo

LatinaToday è in caricamento