menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incendio a bordo di una motocisterna: esercitazione della Guardia Costiera a Gaeta

L'attività nel porto commerciale realizzata senza alcun preavviso, per rendere più realistico lo scenario d'intervento del personale e dei mezzi

Esercitazione antincendio nel porto commerciale di Gaeta per la Guardia Costiera. Un’ attività addestrativa che, periodicamente, viene organizzata per testare le procedure d’intervento previste dal “Piano antincendio portuale”, adottato dalla Capitaneria di Porto di Gaeta.

L’esercitazione ha avuto inizio senza alcun preavviso, per rendere sempre più realistico lo scenario d’intervento del personale e dei mezzi delle amministrazioni che, a vario titolo, partecipano alle operazioni antincendio.

È stato simulato l’incendio a bordo della motocisterna “Jeranto”, ormeggiata alla banchina Cicconardi del porto commerciale di Gaeta: la sala operativa della Guardia Costiera ha ricevuto, via radio, la richiesta di soccorso da parte del comandante della motocisterna per un incendio divampato in sala macchine, provocando il ferimento di un membro dell’equipaggio. Sono stati quindi allertati i Vigili del Fuoco per le operazioni di spegnimento ed i militari della Guardia Costiera per verificare le condizioni di sicurezza in banchina.

Alle operazioni hanno partecipato i mezzi navali della Guardia Costiera e della Guardia di Finanza per garantire la necessaria cornice di sicurezza in mare con la cooperazione dei servizi tecnico-nautici - piloti del porto, ormeggiatori e rimorchiatori – per fronteggiare anche un eventuale propagarsi dell’incendio, tale da richiedere il disormeggio della motocisterna.

Il regolare svolgimento delle operazioni di spegnimento è stato assicurato dal personale del Nucleo Operativo Intervento Portuale della Guardia Costiera, che ha garantito una cornice di sicurezza a terra, regolando l’accesso in porto ai soli mezzi di soccorso. L’esercitazione, sotto il coordinamento della sala operativa della Guardia Costiera di Gaeta, è terminata con l’estinzione dell’incendio e lo sbarco del ferito. Il ripristino della sicurezza sia a bordo della motocisterna che in porto hanno permesso, così, la regolare ripresa delle attività portuali.

“L’intera attività, prevista dalla normativa nazionale, è stata condotta nel rispetto delle procedure previste, per quanto riguarda i tempi di intervento, la capacità tecnica e il grado di coordinamento degli Enti e del personale che ha partecipato all’esercitazione” conclude la Capitaneria di Porto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento