Cronaca Pantanaccio

Incendio nella fabbrica dismessa, senzatetto muore carbonizzato

L'episodio nella serata di venerdì nella zona del Pantanaccio; a perdere la vita un senzatetto sulla sedia a rotelle. Sul posto i vigili del fuoco e i sanitari del 118, ma per lui non c'è stato nulla da fare

Ha perso la vita in un incendio divampato all’interno della fabbrica dismessa ex Karly Kate al Pantanaccio.

La vittima, un senzatetto straniero intorno ai 50 anni sulla sedia a rotelle, stando a quanto si apprende, aveva trovato un alloggio di fortuna in una costruzione adiacente al capannone abbandonato in cui un tempo si trovava forse una cabina elettrica.

L’allarme lanciato nella serata di venerdì, attorno alle 22, quando all’interno del sito è divampato un incendio che non ha lasciato scampo all’uomo. Secondo le prime informazioni a disposizione, a causare il rogo sarebbe stata una candela che il clochard aveva acceso per farsi luce, ma non si esclude anche l'ipotesi di un corto circuito o di un fornelletto.

Ad allertare le forze dell'ordine gli altri stranieri che vivono nel capannone; sul posto i vigili del fuoco che hanno domato l’incendio, gli agenti della volante e i sanitari del 118 che purtroppo non hanno potuto far nulla per salvare l’uomo.

Ma il sito del Pantanaccio non è nuovo ad episodi simili; già altre volte in passato, altri senzatetto hanno perso la vita all’interno della fabbrica dismessa. Una situazione che non manca di suscitare polemiche soprattutto tra i residenti della zona che lamentano le condizioni di degrado del sito e la presenza di materiali pericolosi, rispetto ai quali, nonostante numerosi solleciti, nessuno è mai intervenuto per la messa in sicurezza e le opere di bonifica.

"Sono anni che viviamo a pochi metri da questo scempio - hanno commentato - e nessun intervento è stato mai messo in atto. Oltre alla mancanza di sicurezza che espone queste povere persone a continui pericoli, il sito potrebbe rappresentare seri rischi per la salute di tutti noi. Questa mattina lo abbiamo visto, era una persona tranquilla che, come tanti suoi connazionali, viveva in condizioni disperate".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio nella fabbrica dismessa, senzatetto muore carbonizzato

LatinaToday è in caricamento