rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Cronaca Maenza

Scia di fuoco a Maenza, incendiato il fienile di un’azienda agricola

Solo quattro giorni fa un altro rogo aveva distrutto un maneggio sempre a Maenza. Le fiamme nella zona di Farneto sono tornate nella prima serata di ieri e hanno distrutto il fienile di un'altra azienda

Inarrestabile scia di fuoco tra Maenza e Priverno. Nella prima serata di ieri un nuovo incendio ha colpito un’azienda agricola e ancora una volta la conta dei danni fa paura.

In fiamme un capannone adibito a fienile in via Lefarneta; massiccio il dispiegamento di forze da parte dei vigili del fuoco che hanno operato con tre squadre sul posto, un’autobotte e un’autopompa.

Quasi due ore di lavoro per domare un rogo che alimentato anche dalle circa 400 balle di fieno ha distrutto la struttura mandando in cenere il fienile. A Maenza sono arrivati anche gli investigatori della Siap – Sezione Investigativa Antincendi Provinciale – a lavoro per repertare tracce o elementi che potrebbero aiutare a risalire ai responsabili.

Sulla matrice dell’incendio sembrano esserci pochi dubbi; quello di ieri sera è il sesto incendio nella zona che ha interessato aziende agricole, e solo in un caso un’autocarrozzeria. Dieci giorni fa, proprio per i roghi appiccati nella zona tra Priverno e Maenza erano state arrestate tre persone, Mauro, Mirko, Giovanni e Risi, accusati di essere i responsabili dei roghi appiccati per "eliminare la concorrenza nell'ambito della realizzazione della centrale Biogas.

Dopo quegli arresti altri due incendi – quello di lunedì 10 febbraio al maneggio La Mariposa e quello di ieri sera – che aprono nuovi scenari su un’indagine che a questo punto sembra tutt’altro che conclusa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scia di fuoco a Maenza, incendiato il fienile di un’azienda agricola

LatinaToday è in caricamento