menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incendio alla Loas di Aprilia: aggiornati i dati sulla qualità dell’aria. Prelevati i primi campioni di suolo

In calo i valori delle diossine, vicini a quello di riferimento individuato dall’OMS per l’ambiente urbano, e di PCB. Iniziati i campionamenti sul suolo

Sono stati diffusi nel primo pomeriggio di oggi, a quasi due settimane dal devastante incendio alla Loas di Aprilia del 9 agosto scorso, i nuovi dati aggiornati da Arpa Lazio sulla qualità dell’aria. I dati, lo ricordiamo, fanno riferimento al campionatore ad alto volume, strumento necessario per verificare l’eventuale presenza in aria di sostanze inquinanti, che l’azienda ha installato nei pressi dell’area interessata dal rogo.

incendio_loas_aprilia_amnalisi_arpa_21_08_20-2

Come si può vedere il valore di diossina dell’ultimo campione - quello che fa riferimento ai giorni tra il 18 e il 19 agosto - , è in calo rispetto a quelli precedenti e vicino al valore di riferimento individuato dall’OMS per l’ambiente urbano, dopo che i valori dei primi 5 campioni erano di molto superiori per poi andare via via scendendo. Al momento sono in corso le analisi per quanto riguarda la concentrazione di benzo(a)pirene già nei primi campionamenti inferiore al limite; in calo anche i valori di PCB.

Intanto oggi, 21 agosto, fanno sapere da Arpa Lazio, sono stati prelevati i primi 3 campioni di suolo: uno nelle immediate vicinanze del sito, gli altri due a circa 1000-1500 metri lungo le direttrici indicate dal modello di probabile ricaduta. “Ulteriori campioni saranno presi nel corso della prossima settimana (i punti di campionamento verranno stabiliti anche in relazione all'incendio di Ardea)” concludono dall’Azienda. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, giù i contagi: sono 50 in provincia ma con tre decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento