Cronaca

Paura a Ponza, si spezza un cavo dell'alta tensione: incendio a Le Forna

Il rogo è divampato nella notte ed è stato domato con mezzi di fortuna dai volontari della Protezione civile Isole Ponziane. Da Natale l'isola è sprovvista di un mezzo anticendio per un ritardo della Regione Lazio

Paura sull'isola di Ponza dove, intorno alle 4,45, è scoppiato un incendio nella frazione Le Forna. I volontari dell'associazione di Protezone civile Isole Ponziane sono riusciti a domare le fiamme dopo oltre un'ora di lavoro usando anche i loro mezzi privati e tubi dell'acqua delle abitazioni vicine al luogo dell'incidendio. La denuncia di quanto accaduto arriva dal portavoce di Fratelli d'Italia-An Danilo D'Amico.

Sembra che l'incendio sia stato scatenato da un cavo dell'alta tensione che, spezzandosi e cadendo, ha provocato le fiamme. I volontari hanno cercato di contenere il rogo e la Società Elettrica Ponzese ha poi provveduto a staccare la corrente così da consentire le operazioni definitive di spegnimento. 

Fratelli d'Italia denuncia il fatto che i volontari hanno rischiato la vita e che, poco prima di Natale, il mezzo anticendio "Fresia" è stato tolto dal comune di Ponza e riassegnato. "La motivazione - spiega D'Amico - è che la neonata Associazione, costituita il 9 settembre, non è ancora iscritta negli elenchi territoriali di Protezione Civile della Regione Lazio. La domanda è stata presentata fin da subito ma dalla Regione fanno sapere che l'attesa segue il "normale iter burocratico".Per quanto tempo ancora la nostra Regione negherà a Ponza il necessario?".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paura a Ponza, si spezza un cavo dell'alta tensione: incendio a Le Forna

LatinaToday è in caricamento